“Questo accordo si configura come la prima class action atipica che è stata realizzata in collaborazione con la più grande azienda italiana”. Commenta così il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) l’accordo Eni-Associazioni dei consumatori firmato questo pomeriggio.

“L’operazione è molto positiva, perché per la prima volta una grande azienda di servizi confrontandosi con le associazioni, restituisce agli utenti in maniera generalizzata una parte di bollette indebitamente riscosse per consumi sovrafatturati”.

“Naturalmente – conclude MDC – chiederemo a tutte le altre aziende del gas di seguire l’esempio dell’Eni e restituire agli utenti la stessa quota di bolletta. Se ci saranno nei prossimi mesi calcoli diversi accertati dall’Autorità dell’Energia o da inchieste giudiziarie torneremo al confronto con l’Eni per chiedere eventuali ulteriori rimborsi”.

<DOC:969|_blank>Scarica il comunicato in pdf

Data pubblicazione: 23 dicembre 2008

 

Leggi gli altri comunicati »