Nel mercato della telefonia mobile sono sempre più diffuse le offerte di smartphone incluso nel piano tariffario. Sono davvero convenienti? Avere uno smartphone top di gamma è un desiderio per molti consumatori. L’euforia, però, è spesso frenata dai prezzi di listino di questi dispositivi che superano anche i 700 euro (è il caso dell’ultimo iPhone 5S). Con le offerte in abbonamento di Tre, Tim, Vodafone o Wind, è tuttavia più semplice acquistare uno di questi device tecnologici, grazie alle proposte smartphone incluso nel piano tariffario. Ma come funzionano queste offerte e sono davvero convenienti?

Per orientarsi sul mercato della telefonia mobile e capire qual è la migliore tariffa per lo smartphone che sia inclusa nel piano tariffario è bene innanzitutto informarsi sulle proposte attualmente in commercio. Un valido aiuto può giungere dai servizi dei comparatori di tariffe che permettono di confrontare i prezzi più convenienti e conoscere tutti i dettagli contrattuali degli abbonamenti.

Le offerte di smartphone incluso nella tariffa, in concreto, non fanno risparmiare sul costo totale dell’acquisto, ma permettono di spalmare la spesa in rate mensili. Il vantaggio è quello di poter usufruire del dispositivo anche in assenza di liquidità immediata e, oltre a questo, di poter accedere a tutti i servizi compresi nel piano tariffario.

Nelle tariffe abbinate alle offerte con smartphone, infatti, sono in genere inclusi una serie di servizi come ad esempio un certo numero di messaggi gratuiti e di minuti di chiamate verso telefoni fissi e altri cellulari. Per chi utilizza la connessione internet mobile, poi, sono spesso compresi 1 Gb o 2 Gb di traffico dati. La domanda è: ma ci occorrono veramente tutti questi servizi? Abbiamo veramente bisogno di una tariffa tutto incluso?

Prima di sottoscrivere un contratto per un abbonamento con smartphone incluso nel prezzo è bene rispondere a questa domanda. È quindi bene fermarsi un attimo a riflettere e interrogarsi sulle proprie reali esigenze. Ormai lo smartphone è uno strumento sempre più utilizzato per le comunicazioni e la connessione internet e quindi queste offerte potrebbero risultare convenienti, ma è possibile che ci siano consumatori che, invece, ancora sfruttano prevalentemente la linea domestica.

Diventa quindi fondamentale capire i propri bisogni e non farsi troppo attirare dalle offerte pubblicizzate in tv o sui giornali. Se decidiamo di acquistare uno smartphone con il piano tariffario, infatti, saremo vincolati al contratto per un periodo fra i 24 e i 30 mesi e non potremo annullarlo se non dopo il pagamento di penali che possono raggiungere anche i 100 euro.

Quando scegliamo una tariffa con smartphone in abbonamento, dunque, leggiamo bene tutte le clausole contrattuali previste e poniamo particolare attenzione alla voce “costi aggiuntivi” che si attivano una volta superata la soglia di messaggi e chiamate gratuite. Come già raccomandato, poi, per trovare le proposte più convenienti, informatevi sempre sui siti web delle compagnie telefoniche oppure utilizzate i comparatori di tariffe che permettono di visualizzare tutte le offerte più economiche e vantaggiose.

Data pubblicazione: 13 gennaio 2014