Il presidente del Movimento Difesa del Cittadino, Antonio Longo, è stato ufficialmente proposto dal Governo italiano per la nomina a componente del CESE, il Comitato economico e sociale europeo, in rappresentanza dei consumatori italiani. Con la designazione viene colmato un vuoto nella composizione delle delegazione italiana nell’organo consultivo dell’Unione europea, in scadenza il 20 settembre prossimo. A differenza degli altri Paesi, l’Italia non aveva mai scelto un rappresentante dei consumatori tra i 24 consiglieri del CESE che spettano al nostro Paese (8 in rappresentanza degli imprenditori, 8 per i sindacati nazionali dei lavoratori e 8 per la società civile). La candidatura di Longo, espressa del CNCU, era sostenuta anche da Legambiente, dalla FOCSIV (Federazione internazionale del volontariato cattolico) e da Telefono azzurro, oltre che da parlamentari europei e nazionali del PD.

Il CESE è un organo consultivo dell’Unione europea. Fondato nel 1957, offre consulenza qualificata alle maggiori istituzioni UE (Commissione, Consiglio e Parlamento europeo) attraverso l’elaborazione di pareri sulle proposte di leggi europee, e si esprime con pareri elaborati di propria iniziativa su problematiche che a suo giudizio meritano una riflessione. Uno dei compiti principali del CESE è fungere da ponte tra le istituzioni UE e la “società civile organizzata”: a tal fine contribuisce a rafforzare il ruolo delle organizzazioni della società civile stabilendo un dialogo strutturato con questo tipo di organizzazioni negli Stati membri dell’UE e di altri paesi del mondo. Gli interessi rappresentanti dai componenti sono ampi, da quelli economici a quelli sociali e culturali.

All’interno del Comitato sono divisi in tre gruppi, che riguardano datori di lavoro, lavoratori e “attività diverse” nel quale sono ricompresi agricoltori, ambientalisti, ong, associazioni di famiglie e appunto consumatori.
In una lettera inviata ai rappresentanti del CNCU, Antonio Longo ha ringraziato tutti del sostegno alla sua candidatura, che “è anzitutto un riconoscimento al ruolo del CNCU”. Ha scritto Longo: “Un grazie particolare al Direttore Vecchio, ad Antonia Martelli e a Roberto Guidi per l’attenzione con cui hanno seguito la complicata procedura.

A tutti i colleghi l’assicurazione che cercherò di rappresentare al meglio le istanze e le posizioni del consumerismo italiano, in stretta collaborazione con tutto il CNCU, con Massimiliano Dona e Carlo Pileri nel loro ruolo nell’ECCG e con la rappresentanza a Bruxelles del MSE”.
Antonio Longo è presidente nazionale del Movimento Difesa del Cittadino. È giornalista professionista dal 1990 e ha scritto saggi su tematiche sociali ed economiche. Fa parte del Consiglio nazionale consumatori e utenti e rappresenta i consumatori nel Comitato Italia Digitale. È membro del Direttivo nazionale di Legambiente. Ha fondato e dirige Help consumatori, la prima agenzia di informazione sui consumi.

Data pubblicazione: 07 giugno 2010

 

Leggi gli altri comunicati »