Pari opportunità

Nonostante le normative a garanzia della parità di accesso alle professioni, alle carriere e ai sistemi di rappresentanza, la presenza femminile resta minoritaria nella classe dirigente istituzionale e nelle alte sfere della vita sociale ed economica del Paese.

Rafforzare la partecipazione delle donne nelle sedi istituzionali, politiche, della società civile e in tutti i momenti decisionali è l’obiettivo del progetto “Dalle pari opportunità alla partecipazione protagonista” promosso da Movimento Difesa del Cittadino (MDC) e Codacons e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Nel contesto europeo l’Italia è agli ultimi posti per tasso di occupazione femminile e rappresentanza politica. Secondo gli ultimi dati Istat sono 80mila le mamme che hanno dichiarato di essere state licenziate o di essere state messe in condizione di dimettersi a causa della maternità.

Il progetto si propone come riflessione, proposta e azione per stimolare da un lato le donne alla partecipazione, dall’altra per evidenziare i ritardi delle istituzioni e nella nostra società ad un effettivo protagonismo paritario delle donne a tutti i livelli. Una maggiore presenza delle donne nel tessuto sociale sarà opportunità di rafforzamento della democrazia e del Paese stesso.

Gli strumenti

Le due associazioni hanno reso agevole la ricerca di leggi nazionali e regionali, facilitazioni e incentivi che promuovono il lavoro delle donne, attraverso la creazione di una banca dati legislativa on line, gratuita e accessibile.

banner banca dati legislativa

Consulta la nostra banca dati legislativa online>>

I 20 sportelli territoriali “Donna protagonista”  hanno fornito assistenza sulle agevolazioni socio-economiche e si sono occupate di raccogliere le segnalazioni dei cittadini inerenti situazioni discriminatorie nei confronti delle donne.

Trova lo sportello “Donna protagonista” più vicino a te, clicca qui per visualizzare sedi, orari e riferimenti >>

Denunce e segnalazioni sono state inoltrate anche attraverso la Web App “Opportunità donna” che consente di consultare anche da cellulari e tablet la banca dati legislativa, i materiali del progetto e di partecipare al sondaggio che ha dato vita a un’indagine finalizzata a individuare nuovi modelli per la partecipazione attiva delle donne nei sistemi organizzativi e le best practices europee.

partecipa al sondaggio

Leggi l’indagine sulla discriminazione di genere in Italia>>

Scarica i dati e i grafici del dossier>>

Per scaricare la web app basta collegarsi a google play o apple store, cercare Opportunità Donna e scaricare la web app sul proprio dispositivo mobile. I contenuti possono inoltre essere filtrati per Regione e/o argomento di interesse creando una banca dati personalizzata e accedere più velocemente alle informazioni.

Nell’ambito del progetto sarà condotta una campagna di comunicazione anti-discriminazione volta a combattere l’idea stereotipata della donna, per sensibilizzare i cittadini saranno realizzati:

La Giornata Nazionale delle Pari Opportunità

In occasione dell’8 marzo, la giornata dedicata alla festa della donna, le due associazioni promuoveranno una “Giornata nazionale delle Pari opportunità”. Punti informativi dedicati al progetto saranno creati appositamente dagli sportelli nei principali luoghi di aggregazione, dove verranno fornite informazioni ai cittadini sui materiali e gli strumenti messi in campo dall’iniziativa. La giornata coinvolgerà non solo le donne che si accingono a entrare nel mercato del lavoro e le lavoratrici in difficoltà, ma anche gli uomini e soprattutto i giovani, al fine di combattere l’idea stereotipata della donna nel nostro Paese.

Di seguito i luoghi dove si svolgerà la Giornata in tutta Italia:

  • Ancona: Circolo Arci “Glue Lab”, via Matteotti 10
  • Aosta: CSV  in Via Xavier De Maistre 19
  • Benevento: zona pedonale del Corso Garibaldi, area antistante la Prefettura
  • Catanzaro: Piazza Prefettura
  • Cosenza: via Kennedy dalle 11 alle 13 e dalle 17 alle 20
  • Forlì: Piazza Saffi
  • Genova: Largo Pertini,  lato teatro della Piazza De Ferrari
  • L’Aquila: via Onna, Nucleo Industriale di Bazzano, presso il supermercato Piper
  • Milano: Via Dante angolo Via Rovello
  • Perugia: Pian di Massiano, area del mercato settimanale
  • Pistoia: Via degli Orafi, angolo Via del Duca dalle 9,30 alle 12
  • Pordenone: Comunità Missionaria di Villareggia Via San Daniele 10
  • Potenza: Piazza Mario Pagano incrocio, via Pretoria (corso pedonale centro storico)
  • Roma: L.go Perestrello dalle 9 alle 13
  • Salerno: Piazza P.Naddeo
  • Teramo: Centro Commerciale “Lo Scrigno” in Via Martiri della Resistenza
  • Torino: Piazza Santa Rita da Cascia 9
  • Trepuzzi (Lecce): via Garibaldi (nei pressi del Palazzo Comunale)
  • Treviso: Piazza dei signori dalle 15 alle 19

Leggi i comunicati stampa

La referente del progetto per il Movimento Difesa del Cittadino è Livia Zollo.