Il Movimento difesa del cittadino di Caltanissetta apprende con soddisfazione la decisione maturata dai vertici dell’ASP di realizzare un’altra delle proposte di MDC messe a disposizione nell’ambito della collaborazione offerta, ormai da quasi un anno, per risolvere “il problema CUP”. Si è infatti realizzata la proposta di MDC di stipulare una convenzione tra ASP e farmacie della provincia affinché quest’ultime possano svolgere la funzione di sportelli periferici del CUP.

La diffusione degli sportelli periferici di prenotazione, cosa tanto auspicata da MDC Caltanissetta, si sarebbe potuta però aprire ad un confronto concorrenziale tra una più ampia platea di soggetti, coinvolgendo anche patronati, associazioni di consumatori e di volontariato che quotidianamente aiutano i cittadini a districarsi tra le mille incombenze della burocrazia.

Ciò avrebbe sicuramente ridotto i costi del servizio che, secondo il nostro parere, dovrebbero limitarsi ad un massimo di Euro 1,50 che è sicuramente più equo e sostenibile rispetto alla decisione di imporre per le prenotazioni presso le farmacie convenzionate un “contributo” di Euro 3,00. Proprio per evitare che le disfunzioni del CUP potessero ricadere economicamente sugli utenti, MDC Caltanissetta aveva chiesto ai vertici dell’ASP di essere coinvolta in un tavolo tecnico per concordare le migliori strategie ed eventuali minimi costi per una definitiva risoluzione delle problematiche del CUP.

Così non è stato, e la decisione di gravare gli utenti di un ulteriore costo di 3 Euro non fa altro che confermare la fondatezza delle nostre preoccupazioni. MDC Caltanissetta ritiene che la stipulata convenzione possa essere importante strumento per risolvere buona parte delle disfunzioni ma esprime disaccordo per l’entità del costo riversato sull’utenza.

La somma di 3 euro per la prenotazione di qualsiasi prestazione può essere ritenuta da molti irrilevante ma, secondo il parere del Movimento Difesa del Cittadino, non lo è in considerazione della profonda crisi che investe oramai da anni i cittadini soprattutto quelli meno abbienti, che sono i principali utilizzatori/utenti del servizio pubblico. Non un “contributo” ma un costo riversato sugli utenti per sopperire alle annose difficoltà dell’ASP nel risolvere la gestione del CUP con mezzi e risorse finanziarie proprie.

Per tale motivazione MDC Caltanissetta, nella persona del suo Presidente Dott. Salvatore Porsio, chiederà ufficialmente nei prossimi giorni un incontro con i vertici dell’Asp per rappresentare il profondo disaccordo che già parecchi cittadini ed aderenti hanno manifestato all’Associazione. L’incontro sarà anche occasione per rinnovare la richiesta di realizzazione in tempi brevi delle altre numerose proposte di MDC, tra cui la dotazione di POS degli sportelli per il pagamento con carte elettroniche, ma anche l’attuazione della più volte annunciata convenzione con gli sportelli di Lottomatica e, cosa secondo MDC molto più risolutiva, l’adozione di una piattaforma su internet, su base almeno provinciale, per prenotare le prestazione specialistiche direttamente dal personal computer di casa e pagare il ticket con sistemi di carta elettronica tipo Paypal.

MDC Caltanissetta continua a ritenere la fattiva collaborazione il migliore “strumento” per trovare le giuste azioni correttive nell’interesse dei cittadini che fin troppo spesso finiscono per pagare, in termini non solo finanziari, le troppe disfunzioni di enti ed amministrazioni pubbliche.

Data pubblicazione: 18 novembre 2013

 

Leggi gli altri comunicati »