In seguito all’approvazione del Decreto Salva Italia, nel mondo delle assicurazioni per le automobili sono cambiate alcune cose e, adesso, è diventato più semplice anche trovare le migliori proposte di assicurazione auto per le nostre esigenze, soprattutto quelle economiche. La novità più importante riguarda, infatti, l’abolizione del tacito rinnovo, che è il punto di snodo per poter effettivamente risparmiare sulla polizza assicurativa, poiché allo scadere della vecchia polizza permette di poter passare ad una compagnia assicurativa che più si presti al risparmio o che comunque soddisfi maggiormente le nostre esigenze.

Questa clausola veniva applicata nel momento in cui scadeva la copertura dell’assicurazione e nel quale la compagnia assicurativa rinnovava automaticamente la polizza per l’anno successivo senza attendere una specifica comunicazione da parte del cliente.

Con il tacito rinnovo, quindi, il cliente doveva sincerarsi con largo anticipo della scadenza dell’assicurazione ed eventualmente cambiarla, inoltrando con una raccomandata, la richiesta di annullamento della stessa, almeno 15 giorni prima della data di scadenza della polizza.

Adesso, invece, le polizze sono valide per un massimo di 12 mesi, al termine dei quali sono previsti 15 giorni di tolleranza per tutelare i sinistri anche dopo l’effettiva scadenza.

Il cambiamento è a questo punto evidente, sia da un punto di vista procedurale, ma soprattutto da un punto di vista della tutela del consumatore che con questo provvedimento, acquista dei margini di azione più ampi rispetto a prima.

Nel caso in cui la vecchia assicurazione non ha soddisfatto le esigenze del cliente, questo ha tutto il tempo per decidere di cambiarla e sulla base di un confronto adeguato e dettagliato, scegliere la migliore polizza assicurativa che più gli aggrada.

Come muoversi quindi, allo scadere della polizza assicurativa? Prima di tutto bisognerà attendere la comunicazione della compagnia che da quest’anno è tenuta ad avvisare i propri clienti sulla scadenza del contratto, e assicurarsi che questa arrivi almeno 30 giorni prima della data di scadenza, insieme all’attestato di rischio.

A quel punto il cliente avrà tutto il tempo per cercare un’alternativa che lo soddisfi maggiormente e per farlo sarà utile utilizzare lo strumento del confronto tariffe, offerto ormai da tantissimi portali online sul web, e grazie al quale sarà possibile avere un prospetto completo delle opzioni esistenti e scegliere con più sicurezza la soluzione assicurativa più adatta.

Il passo successivo alla scelta sarà quindi quello di sottoscrivere la nuova polizza con la compagnia scelta oppure confermare la precedente.

Non sono da escludersi i casi in cui il cliente non voglia più effettuare un contratto assicurativo per l’auto e ciò che rimarrà da fare sarà attendere la naturale scadenza del contratto della polizza, poiché, con l’abolizione del tacito rinnovo, senza una comunicazione del cliente, questa non verrà più prorogata.

Data pubblicazione: 03 dicembre 2013