Il Movimento Difesa del Cittadino (MDC)  plaude l’intervento dell’Autorità che ha finalmente sanzionato per 6 milioni sette grandi imprese del mercato dell’ e del gas per mai firmati o frutto di raggiri agli utenti sopratutto anziani.

“Da anni la nostra associazione denuncia l’assenza di garanzie nel mercato libero dell’energia e la totale mancanza di enforcement da parte della Autorità per l’energia. Gli ultimi provvedimenti  dell’Antitrust confermano le nostre segnalazioni e la necessità di maggiori cautele  da parte dei big dell’energia che fino ad ora hanno perpetrato indisturbati, attraverso agenzie di procacciatori, pratiche commerciali scorrette ai danni dei consumatori anche con  firme false e consensi inconsapevoli.

È questo quanto dichiarato da Francesco Luongo, vicepresidente di MDC, che sottolinea come siano in particolar modo i canali di vendita teleselling e il porta a porta scorretto, in violazione del Codice di condotta commerciale, ormai lettera morta, a rendere impotente il consumatore che si ritrova a non poter contestare il pagamento delle bollette relative a un contratto truffa.

“È incredibile poi – conclude Luongo – che lo  Sportello del consumatore della Autorità per l’energia  continui ad invitare il cittadino a pagare comunque le forniture non richieste, detratta la sola quota del venditore in base ad una delibera dell’Aeegsi palesemente contraria al Codice del Consumo”.  MDC  si chiede quali interventi adotteranno gli  Organismi di vigilanza interni delle aziende coinvolte e perchè non siano  intervenuti prima nonostante le migliaia di denunce.

L’Associazione  continuerà a vigilare a tutela dei cittadini  e chiede a gran voce  e misure sempre più stringenti sulle forniture non richieste tra cui una vera autoregolamentazione da parte delle aziende  con la vigilanza delle associazioni unico strumento utile per arginare questo grave fenomeno che purtroppo continua ai danni dei consumatori”

Di seguito l’elenco dei provvedimenti con le sanzioni irrogate:

Proc. Professionista Sanzione
PS9769 Enel Energia 2.150.000
PS10000 Eni 2.100.000
PS9815 ACEA Energia 600.000
PS9999 HERA Comm 366.000
PS9578 GDF Suez Energie 200.000
PS9406 Beetwin 320.000
PS9834 Green Network 340.000

Data pubblicazione: 04 dicembre 2015

 

Leggi gli altri comunicati »