Si ricevono continuamente telefonate e visite alla porta per cambiare gestori di luce, gas e telefono. Spesso capita che qualche persona si possa trovare con doppia (o tripla) bolletta pur non avendo firmato alcun nuovo contratto. L’azienda proponente considera di aver stipulato un nuovo contratto semplicemente con una telefonata.

Quando l’incaricato si presenta sulla porta di casa chiede di leggere la bolletta, copia i dati che interessano ed effettuano il cambio di gestore. Spesso questi “visitatori” chiedono di firmare qualcosa, soprattutto se vedono che vi sono persone un po’ impacciate o anziane.

Ma vi è anche il comportamento scorretto di alcuni istituto di credito che propongono il taeg di 30,33% per la cessione del quinto a persone di una certa età. E’ capitato recentemente ad un uomo di 80 anni, come risulta da un documento di sintesi rilasciato da un noto istituto di credito.

Il responsabile della sede MDC di (SV) ha deciso di presentare un alla Procura di Savona e chiede alle famiglie ed alle associazioni consumatori in Italia di divulgare questa notizia per verificare che non avvengano queste cose, all’insaputa degli interessati e nel silenzio e disattenzione di tutti.

MDC Finale Ligure

Data pubblicazione: 22 giugno 2015