Crac Coop: MDC assiste i cittadini coinvolti

In seguito al crac delle Cooperative operaie, causato secondo la Procura della Repubblica da uno stratagemma di cessioni di immobili a società controllate dalle stesse e che avrebbe messo a rischio i risparmi di circa 17mila soci per un ammontare di 103 milioni di euro, il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) ha attivato una mail sportertellorisparmiatoricoop@mdc.it per ricevere segnalazioni e assistere i cittadini nella richiesta di comprendere l’accaduto e recuperare il loro denaro.

L’associazione ha già presentato un esposto alla Banca d’Italia, per verificare l’ammontare e la destinazione del denaro concesso in prestito dai soci e se lo stesso sia stato utilizzato per investimenti finanziari estranei alle attività sociali, un ricorso all’Antitrust, per l’ingannevolezza del messaggio presente sul sito che assicura una garanzia di valore al risparmio dei soci totalmente smentita nei fatti, e un esposto anche alla Regione Friuli.

MDC assiste anche tutti i cittadini coinvolti nel conseguente crac della Cooperativa Carnica che ha coinvolto 3000 soci e i loro libretti e che la società attribuisce proprio al caso di Trieste e al ritiro del prestito sociale da parte dei prestatori. L’associazione però ritiene impensabile che il collasso sia dovuto ai risparmiatori e oltretutto lesiva l’assenza di informazioni da parte della Cooperativa. Per questo motivo è stato attivato anche uno sportello sul territorio

 

 

No comments yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non è pubblicato.

*