Sul fronte del credito al consumo e dei servizi finanziari a distanza, i cittadini italiani sono oggi più tutelati: l’Italia, infatti, ha da poco recepito la direttiva europea 2008/48/CE con l’approvazione del decreto legislativo 141/2010 e il provvedimento operativo della Banca d’Italia del 9 febbraio 2011, che segnano un punto di svolta in materia di trasparenza e tutela del consumatore per quanto riguarda i finanziamenti tra i 200 euro e i 75mila euro.

Nell’ambito della <RIF:3405|_self|>campagna informativa Guarda che ti riguarda!, realizzata da 5 associazioni del Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti e finanziata dal Ministero dello Sviluppo Economico, il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) ha dato il via a una serie di attività di assistenza e di informazione ai consumatori sui loro diritti e sugli strumenti di tutela a disposizione anche alla luce di queste novità legislative.

Oltre al Numero Verde 800.913514 attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 13.30, i cittadini potranno rivolgersi direttamente a uno degli oltre cento sportelli di MDC sul territorio, consultando la sezione Dove siamo del sito www.mdc.it.

Presso gli sportelli e nel sito<LINK:http://www.guardachetiriguarda.it |_blank> www.guardachetiriguarda.it è, inoltre, disponibile gratuitamente la <DOC:3453|_blank>Guida Guarda che ti riguarda! Credito al consumo e servizi finanziari a distanza. Per approfondire ulteriormente le loro conoscenze sul tema, sempre nel sito del progetto, i cittadini potranno ascoltare le puntate radiofoniche di “Guarda che ti riguarda! Radio consumatori” e cimentarsi nel Corso di formazione video-interattivo (presto on line) testando il livello di apprendimento tramite un test.

Infine, sabato 28 maggio, il Movimento Difesa del Cittadino organizzerà la Giornata Nazionale del Credito Consapevole: in 10 piazze italiane, presso gli stand dell’associazione, i cittadini potranno ricevere la Guida e altro materiale informativo, oltre che rivolgere quesiti agli esperti MDC sul tema del credito al consumo.

Data pubblicazione: 11 maggio 2011

 

Leggi gli altri comunicati »