“Il fallimento di Italia Digital non ci coglie di sorpresa, naturalmente non sarà in grado di risarcire i centinaia di consumatori truffati. Attendiamo al più presto gli sviluppi del processo penale in atto presso la Procura affinché vi possa essere la Costituzione di parte civile dei consumatori che potranno vedersi risarcire le somme sottratte dai responsabili ed attualmente ancora sotto sequestro”.

Questo il commento di Francesco Luongo, vicepresidente del Movimento Difesa del Cittadino (MDC) che, in seguito alle segnalazioni di tanti consumatori e aziende, aveva segnalato all’Antitrust e presentato denuncia alla Procura di Lucca contro la truffa di Italia Digital, che vendeva prodotti tecnologici online a prezzi scontatissimi ma non li aveva mai recapitati ai clienti, per poi sospendere il proprio sito lasciandoli senza la merce e senza rimborso. Un truffa del valore di oltre 500mila euro.

“Si tratta del primo caso di truffa così diffuso da fare scalpore anche all’estero – conclude Luongo – e che rischia di compromettere l’immagine e lo sviluppo dell’e-commerce nel nostro Paese. Invitiamo i cittadini coinvolti a segnalarci la truffa di cui sono stati vittima in vista degli ulteriori sviluppi del processo”.

Data pubblicazione: 16 aprile 2015

 

Leggi gli altri comunicati »