Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto che la Guardia Costiera di Chioggia, in collaborazione con il Comando Carabinieri Tutela per la Salute NAS di Padova, ha sequestrato per un valore di oltre 105 mila euro, circa 17 tonnellate di prodotti ittici evitando l’immissione sul mercato di alimenti non tracciati e scaduti e dunque dannosi per la salute.
Gli alimenti rinvenuti presso uno stabilimento di ingrosso e lavorazione di prodotti ittici di Porto Viro (RO), nell’ambito dei controlli lungo la filiera ittica riguardano: vongole congelate prive di etichettatura data di scadenza e tracciabilità, seppie indo pacifiche scadute e prive di rintracciabilità, salmone in filetti congelato privo di etichettatura e orate congelate prive di tracciabilità.
L’operazione si è conclusa lo scorso 19 marzo, proprio mentre si svolgeva il Forum internazionale sulla tutela del cibo vero, organizzato dal Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali presso il Parco Tecnologico Padano di Lodi e che ha riunito oltre 150 esperti nazionali ed internazionali tra forze di polizia e ispettori addetti al controllo, rappresentanti degli agricoltori e dei produttori alimentari, consorzi e associazioni.

Data pubblicazione: 24 marzo 2015