MDC di nuovo protagonista on stage anche in questa stagione teatrale, con l’impegno eccellente ne Il cappello di paglia di Firenze, commedia musicale in scena nelle date di sotto elencate. Una produzione eccellente e d’eccellenza, all’insegna del Green e della ecosostenibilità, che coniuga eccellenze artistiche con eccellenze della moda italiana nel mondo :

Performer italiani  protagonisti del teatro in Italia e all’estero coi cappelli artigianali della paglia dell’hinterland fiorentino, protagonisti della storia del cinema americano e mondiale, all’insegna dell’impegno sempre costante e prezioso nella valorizzazione delle migliori risorse culturali e artigianali italiane nel mondo.

21 NOVEMBRE 2014
Teatro dell’Olivo – Camaiore

22 NOVEMBRE 2014
Teatro Colombo – Valdottavo

26 e 27 NOVEMBRE 2014
Teatro del Cestello – Firenze

29 NOVEMBRE 2014
Teatro Pacini – Pescia

19 DICEMBRE 2014
Teatro Comunale degli Antei – Pratovecchio

Inizio spettacoli ore 21.00

Da novembre 2014, riprende il tour de Il cappello di paglia di Firenze, tratto dall’opera di Eugène Labiche, andato in scena per la prima volta nel 1851. Prodotto da Walters, lo spettacolo, che comprende brani musicali del compianto maestro Riz Ortolani, approderà anche in Francia ed in Canada.

Il soggetto tratta della ricerca spasmodica da parte del futuro sposo novello Francesco Leoni di un cappello di paglia fabbricato a Firenze.

L’adattamento di Sandro Querci, che dello spettacolo cura anche la regia e la scenografia, mantiene intatto il soggetto con i suoi malintesi, i suoi equivoci, i tempi serrati tipici della commedia dell’arte. Per quasi cento anni la messa in scena è sempre stata nella versione di prosa o operetta con arie francesi dell’epoca. A metà ‘900 Nino Rota trasforma lo spettacolo in una delle opere liriche più rappresentate al mondo.

Oggi Sandro Querci lo riporta in scena e aggiunge brani musicali dello scorso secolo, nati da compositori di livello mondiale. Tra questi: Vivere, Il cappello di paglia di Firenze, La vie en rose, Cavalli ricamati, Voglio vivere così, Donkey Serenade, Verde Luna, ma anche temi da Oscar del maestro Riz Ortolani come I giorni dell’ira, Cercando te, Most of all there’s you. Non manca la celebre More, primo tema italiano nella storia della musica ad avere la nomination all’Oscar e a vincere il Golden Globe.

Lo spettacolo si inserisce, così, nel percorso artistico-cultural-letterario che Sandro Querci porta avanti da anni (Da Malaparte in poi, La paura e la musa e L’acqua cheta il musical).

La scena è costituita da un praticabile in legno che si staglia davanti ad un armadio retrostante. È qui che il gioco dell’equivoco prende forma, grazie ai nove performer che entrano in azione una volta per uno sopra la piattaforma. Chi non muove l’azione scenica del testo interpretato, resta ugualmente a vista, sempre in scena.

Le coreografie sono curate da Riccardo Borsini, caposaldo della Compagnia della Rancia con 15 anni di allestimenti come ballerino e capo balletto. Assistente coreografo e coreografo in molti spettacoli di successo, tra gli ultimi: Il borghese gentiluomo regia di Massimo Venturiello, L’acqua cheta il musical.

IL CAST
In scena saranno i migliori nomi del teatro musicale, non solo nazionale ma anche internazionale. Francesca Taverni (Cats per la Stage in Germania, vincitrice del premio IMTA come Miglior Performer Femminile in Italia con Rent, A Chorus line, Mamma mia, ecc.); Mario Zinno (attore-cantante napoletano protagonista in spettacoli come Masaniello il musical di Tato Russo, Viviani varietà a fianco di Massimo Ranieri, Il principè della gioventù per la regia di Giuliano Peparini, ecc.); Camillo Grassi (Protagonista in cinema nel pluripremiato Cantando dietro i paraventi di Ermanno Olmi, Pinocchio di Roberto Benigni, in teatro Alcesti, Lisistrata, Il borghese gentiluomo, ecc.); Stefania Fratepietro (protagonista in Fame e vincitrice del Premio come miglior Performer italiana, in Ciao amore ciao vincitrice come miglior attrice protagonista, Il principe della gioventù di Riz Ortolani, ecc.); Fabrizio Checcacci (Pinocchio il grande Musical dei Pooh, Zorro il musical, ultima versione originale di Jesus Christ Supersar, ecc.); Piero di Blasio (performer e regista, Ciao amore ciao, Shrek, Alta Società, Hair spray, Cenerentola, Ti amo sei perfetto ora cambia, ecc.); Serena Carradori (per cinque anni protagonista assoluta nel ruolo di Sandy in Grease, in Mamma mia per la Stage Italia, ecc,); Claudia Cecchini (lunga permanenza londinese, dopodiché torna in Italia ed è Biancaneve in Biancaneve il musical, protagonista in Ladies, e ne L’Acqua cheta il musical, nel ruolo di Ida, ecc.).
E naturalmente Sandro Querci, attore, cantante, autore, regista: al suo attivo 32 spettacoli di prosa, 12 musical, 6 film, 9 regie teatrali, 2 regie cinematografiche. È casting ed acting coach, in Romeo e Giulietta Ama e Cambia il Mondo, prodotto da David Zard.

il cappello

Data pubblicazione: 13 novembre 2014