Prosegue l’attività dello sportello informativo del Movimento Difesa del Cittadino, all’interno del progetto . Sempre più cittadini inviano richieste di chiarimento in merito alle nuove modalità di pagamento del canone TV nella bolletta elettrica.

È il caso di un contribuente che ci ha comunicato il mancato addebito del canone nella fattura di gennaio/febbraio 2017, riscontrando lo stesso problema dell’anno 2016. Già lo scorso anno all’utente era stato comunicato che il mancato addebito era dovuto a problemi tecnici e l’utente era stato costretto a pagare la quota tramite il modello F24 e non vorrebbe ripetere l’esperienza anche quest’anno.

Nell’attesa della risposta da parte dell’Agenzia delle Entrate che l’Associazione comunicherà all’utente, il Movimento Difesa del Cittadino ricorda ai contribuenti in difficoltà con le nuove modalità di riscossione del che, grazie al progetto #InfoCanoneRai, avviato insieme a Codacons e Associazione Utenti RadioTV, è possibile rivolgersi al numero verde 800 629538, attivo il lunedì e il venerdì dalle 10:00 alle 13:00 e dal martedì al giovedì dalle ore 14:00 alle ore 17:00, ma anche tramite la e-mail: canonerai@mdc.it. Inoltre sarà possibile contattare il Movimento Difesa del Cittadino attraverso lo Sportello telematico WhatsApp, al numero 3276176140 ed ancora sulle pagine social del progetto #InfoCanoneRAI Facebook: Infocanonerai e Twitter: @infocanonerai.

Data pubblicazione: 27 marzo 2017

 

Leggi gli altri comunicati »