“A settembre sono 29mila in più i disoccupati rispetto al mese precedente, 3,2 milioni il totale. Il dato più allarmante è però la percentuale di disoccupati tra i giovani (15-24 anni) che si attesta a 654mila, un numero impressionante che non fa che accentuare una situazione limite e di crisi acuta”.

Il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) commenta i dati Istat di oggi sulla situazione lavorativa italiana che registra un record, in negativo, per il tasso di disoccupazione.

“Due giovani su dieci sono i “fortunati” impiegati, ma le opportunità si assottigliano e molti sfruttano la disperazione della ricerca per irretire giovani con lavori minimamente retribuiti o per vere e proprie azioni truffaldine. Sono tantissime le segnalazioni che riceviamo ogni giorno. Le aziende chiudono e quelle che aprono fanno fatica a restare a galla, è necessario che il Governo ponga rimedio investendo sul lavoro e incentivando le aziende ad assumere i giovani”.

Data pubblicazione: 31 ottobre 2013

 

Leggi gli altri comunicati »