Stiamo ricevendo le prime segnalazioni da parte dei Cittadini relativamente ad aumenti anomali dei prezzi a seguito dell’incremento dell’. Se da un lato, infatti, alcune catene ed esercenti si sono impegnati, anche pubblicamente, a contenere gli effetti dell’aumento al 22%,  dall’altro lato vi sono evidentemente alcuni commercianti pronti a lucrare a dei cittadini. Per palesare gli aumenti spropositati MDC FVG avvia la campagna: “SOS Aumento Prezzi”.

“Invitiamo tutti i cittadini a fare la foto dei prezzi più anomali-irragionevoli applicati dal 02 ottobre con l’aumento IVA, specificando il negozio presso il quale tale prezzo è applicato e, qualora fosse disponibile, facendo il confronto con il prezzo applicato in precedenza.” – dichiara la resp.le del settore Prezzi e Tariffe del Movimento Difesa del Cittadino del F.V.G. (MDC FVG) , Stefania Grava.

Caricheremo le foto dei prezzi o degli scontrini più anomali o insensati su un’apposita gallery (sia sui nostri siti internet che sui social network) e redigeremo un elenco dei “cattivi Esercenti – Commercianti” per allertare i Cittadini da tutti gli Operatori delle vendite che tentano di fare “speculazione”. Inoltre segnaleremo tale fenomeno alle Autorità competenti, chiedendo di avviare le dovute verifiche.

Vogliamo rimarcare, infatti, che questi intollerabili aumenti incidono su un potere di acquisto già ridotto ai minimi termini e contribuiranno ulteriormente alla contrazione dei consumi (che, nel biennio 2012-2013 già si attesta al -7,5%, pari ad una diminuzione complessiva della spesa delle famiglie di circa 2.659 di Euro). Il Presidente del Movimento Difesa del Cittadino del F.V.G. (MDC FVG), R.G. Englaro: dal 1 ottobre è scattato l’aumento dell’Iva, dal 21 al 22 per cento, che avrà un impatto da 205 a 250 euro l’anno sulle famiglie (ca. 60 euro solo nel trimestre ottobre-dicembre’13).

Se dovesse scattare la seconda rata dell’Imu prima casa (185 euro in media), oltre all’aumento della Tares (+ 80 euro) le Famiglie pagherebbero un costo insopportabile alla crisi di governo, stimata da MDC FVG, in circa 330 euro di conguaglio a fine anno (61 euro Iva + 175 Imu + 80 Tares + 14 euro i rincari di benzina e gasolio scattati nei gg. scorsi).

Per consulenza e/o assistenza diretta Telef. 0432/490.180 r.a. cell. 347 862.42.25 – 335 58.30.536. Gli interessati possono scrivere sul Portale www.mdc.fvg.it o inviare una mail all’indirizzo sos@mdc.fvg.it

Data pubblicazione: 21 ottobre 2013

 

Leggi gli altri comunicati »