“Un vero e proprio massacro”. Così le associazioni di – Comitato contro le speculazioni e per il risparmio (di cui fanno parte Adoc, Codacons, Movimento Difesa del Cittadino e Unione Nazionale Consumatori) definiscono ciò che sta avvenendo sul fronte economico in Italia.

La manovra finanziaria che introduce una serie di balzelli e aggravi di spesa a carico dei cittadini, le doppie accise sulla benzina decise dal Governo, i rincari delle tariffe e e il balzo dell’inflazione, svuoteranno le tasche dei consumatori, dando vita ad una stangata che rischia di superare i 1000 euro a famiglia su base annua. In particolare, è già caro-vacanze – spiegano le 4 associazioni di Casper – I rincari nel settore dei trasporti, gli aumenti dei carburanti e gli incrementi a due cifre nel settore turismo certificati dall’Istat, determineranno un aumento medio del costo delle vacanze del 15% rispetto al 2010. Ciò significa che una famiglia composta da 4 elementi che decide di trascorrere 10 giorni all’estero, pagherà questa estate complessivamente 390 euro in più rispetto allo scorso anno”.

“In generale, la situazione attuale dei consumatori è intollerabile, e le scelte del Governo sono sempre più assurde e anacronistiche – proseguono Adoc, Codacons, Movimento Difesa del Cittadino e Unione Nazionale Consumatori – Per tale motivo, stiamo studiando azioni di protesta e di disubbidienza civile, per richiamare l’attenzione della classe politica e chiedere all’esecutivo misure che non svuotino le tasche degli italiani portandosi via anche il tessuto, ma dirette al contrario a tutelare i redditi e far riprendere i consumi”.

<LINK:http://blogghiamoli.myblog.it/|_blank>SCRIVI IL TUO COMMENT SUL BLOG CASPER

Data pubblicazione: 01 luglio 2011

 

Leggi gli altri comunicati »