Si terrà l’8 settembre 2015 il No Casta Day, la giornata di protesta promossa dal Movimento Nazionale Liberi Farmacisti, dalla Confederazione Unitaria Libere Parafarmacie Italiane, da Reforming.it, da Gli immoderati e dal Movimento Difesa del Cittadino (MDC).

L’economia del Paese cresce troppo lentamente. L’elevato tasso di disoccupazione giovanile, l’assenza di nuove opportunità e le barriere poste alla libera concorrenza dei saperi hanno determinato il blocco dell’ascensore sociale.

Le ragioni della stagnazione economica sono molteplici, ma tra queste sicuramente c’è l’eccessivo peso di lobby e corporazioni. Troppa è l’influenza sulle scelte strategiche e politiche a scapito dei giovani e dei consumatori, troppo il prevalere d’interessi particolari a danno di quelli generali. Cambiare sì può, cambiare si deve.

Chiediamo al Governo e al Parlamento d’invertire la rotta ed iniziare dal testo in discussione in Parlamento sulla concorrenza, favorendo il libero confronto delle capacità nel settore della distribuzione dei farmaci e in quello dei servizi legali con la possibilità di costituire società interdisciplinari.

Chiediamo altresì, il varo di una legge che regolamenti l’attività di lobbying in Parlamento e sanzioni severe per quegli Ordini professionali che limitano artificiosamente la concorrenza tra i propri iscritti.

Chiediamo a Governo e Parlamento di dare a tutti i cittadini italiani pari opportunità per costruire il proprio futuro senza vincoli corporativi.

Data pubblicazione: 01 settembre 2015

 

Leggi gli altri comunicati »