“Siamo pienamente soddisfatti della sentenza della Cassazione sul referendum : sono state, infatti, accolte esattamente le motivazioni contenute nel <RIF:3494|_self|>parere pro veritate che avevamo presentato alla Corte”. A dichiararlo è l’avvocato Gianluigi Pellegrino, che per il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) ha presentato il <DOC:3499|_blank>parere pro veritate in Cassazione in ordine alla incidenza della legge Omnibus sull’espletamento della consultazione prevista per il prossimo 12 e 13 giugno.

“Questa sentenza della Cassazione riafferma pienamente il diritto dei cittadini a esprimere il proprio voto e conferma come la legge approvata alla Camera nei giorni scorsi con il voto di fiducia non fosse altro che un tentativo maldestro di raggirare 40 milioni di elettori italiani”.

Ora il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) attiverà tutte le sue strutture locali nell’informazione ai cittadini per far sì che venga raggiunto il quorum elettorale il giorno del referendum.

<DOC:3509|_blank>Il comunicato della Cassazione

Data pubblicazione: 01 giugno 2011