“L’operazione che oggi ha fatto scoprire una truffa di un miliardo di euro ai danni del Sistema Sanitario Nazionale – dichiara il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) – lascia presupporre una situazione ben più diffusa di “riciclaggio delle ricette”, causa una serie di inefficienze e disattenzioni spesso denunciate ma contro cui non si è preso un provvedimento efficace. La cattiva abitudine da parte di molti farmacisti di vendere comunque farmaci che invece andrebbero rilasciati solo e unicamente dietro ricetta medica comporta enormi danni non solo economici, in un sistema sanitario ormai al collasso, ma anche rischi per la , oltre che costituire una grave violazione della legge”.

MDC sottolinea come un intervento in questo senso sia necessario, infatti a fronte dei numerosi tagli sulla sanità, non è tollerabile sussistano compiacenze e favori tra categorie che dovrebbero invece garantire ai cittadini la massima tutela. Più controlli e maggiore rigore etico sono le uniche medicine per ridare dignità a un settore che oggi come non mai necessita di tutta la nostra attenzione.

Data pubblicazione: 22 gennaio 2014