Ottenere un mutuo per l’acquisto della prima casa può essere difficile, ma non impossibile. Vediamo quali sono i mutui più vantaggiosi proposti dalle banche. Con i nuovi fondi che il Ministro dell’Integrazione e delle Politiche Giovanili Cecile Kyenge ha stanziato in accordo con l’Associazione bancaria italiana, per i giovani sarà più facile orientarsi tra i mutui  presenti sul mercato e avere così una casa in cui andare a vivere.

Ma come orientarsi tra le varie proposte delle banche? La scelta del mutuo per l’acquisto della prima casa deve essere davvero ben ponderata: le rate dell’ammortamento, infatti, ci accompagneranno per molti anni.

Il modo migliore per fare una scelta consapevole è confrontare le varie proposte delle banche, così da trovare il mutuo che meglio di adatti alle proprie esigenze. Prima di procedere con il confronto, però, è bene fare alcune considerazioni per definire con chiarezza quali sono, appunto, le proprie esigenze.

Il primo elemento da prendere in considerazione è la durata dell’ammortamento: questo parametro, infatti, sarà influenzato da vari fattori, tra cui l’età del richiedente (molte banche, ad esempio, impongono che il limite di età entro il quale il mutuo debba essere estinto è 80 anni) e l’ammontare della somma chiesta in prestito.

Bisogna poi decidere se si vuole chiedere un mutuo a tasso fisso o a tasso variabile, considerazione strettamente connessa alla durata dell’ammortamento. Il tasso fisso converrà nel caso in cui il mutuo sia di lunga durata, in quanto avremmo la sicurezza che l’ammontare della rata rimanga sempre invariato. Il tasso variabile, invece, può essere vantaggioso per i mutui di breve durata, in quanto la rata cambierà secondo le variazioni dell’indice Euribor.

Passiamo quindi al confronto vero e proprio: ci serviremo del portale di comparazione SuperMoney, ipotizzando che il nostro utente-tipo sia un trentacinquenne, residente a Milano, con un contratto di lavoro a tempo indeterminato e un reddito mensile netto di 3500 euro. Simuliamo quindi il confronto per una richiesta di mutuo di 150mila euro per acquistare una prima casa dal valore di 250mila euro. Il mutuo dovrà essere a tasso variabile e avere un ammortamento di 25 anni.

In base ai parametri indicati, il mutuo più vantaggioso è attualmente offerto da WeBank.it: la rata mensile ammonta a 699,01 euro, il TAEG è del 2,9% e il tasso d’interesse è calcolato in base alle variazioni dell’indice Euribor ogni tre mesi più lo spread del 2,6%. Non sono previsti né costi di gestione né spese di istruttoria o perizia. Si richiede a garanzia del mutuo un’ipoteca pari al 150% dell’importo finanziato.

A seguire troviamo Mutuo Valore Italia – Acquisto di UniCredit: la rata mensile è pari a 691,35 euro, con tasso di interesse calcolato sulle variazioni dell’indice Euribor ogni tre mesi più spread del 2,5% e TAEG che ammonta al 2,97%. Anche in questo caso, a garanzia del mutuo è richiesta un’ipoteca pari al 150% dell’importo chiesto in prestito, più un’assicurazione scoppio o incendio sull’immobile.

Infine, troviamo il Mutuo Pratico A Tasso Variabile proposto da Deutsche Bank. La rata da pagare mensilmente ammonta a 698,82 euro, con TAEG al 2,97% e tasso d’interesse calcolato sulla variazione ogni tre mesi dell’indice Euribor più spread del 2,6%. Anche in questo caso è richiesta un’ipoteca pari al 150% dell’importo erogato. L’assicurazione sull’immobile è a carico della banca.

Data pubblicazione: 05 dicembre 2013