Rimanere senz’ dalle sei del pomeriggio fino al mattino senza alcun preavviso. Accade a , in provincia di , dove da mesi i consumatori e le attività commerciali lamentano gravissimi disagi creati da una situazione divenuta non più sostenibile per il gran caldo.

Questo il motivo che ha spinto il Movimento Difesa del Cittadino a notificare all’Alto Calore Servizi, società che gestisce il servizio idrico per il Comune, un preavviso di class action nell’interesse degli utenti.

Per la sede provinciale dell’Associazione di consumatori, presieduta dall’Avv. Vincenza Stefanucci, la situazione è ormai critica e richiede interventi urgenti ed improrogabili a tutela della salute stessa dei cittadini.

L’Alto Calore avrà ora 15 giorni per porre rimedio ai disservizi denunciati dagli utenti dopodiché MDC procederà nei confronti del gestore del servizio idrico.

Alcuni anni fa proprio MDC ed altre associazioni di consumatori denunciarono la gestione del depuratore in località Gianguarriello su cui la Procura della Repubblica di Benevento ha avviato una inchiesta e per disastro ambientale deturpamento di bellezze naturali, omissione di atti di ufficio e violazione del Codice ambientale per l’inquinamento del torrente Mele.

Data pubblicazione: 11 giugno 2014