La tutela della è compresa nell’articolo 32 della Costituzione Italiana: inizialmente, il concetto di salute era inteso in senso limitativo, cioè solo come assenza di malattie o di infermità, fisiche e psichiche. Nel tempo, e sfruttando la delibera dell’Organizzazione Mondiale della Sanità del 1977 (denominata “Salute per tutti”, poi culminata nel 1984 con l’adozione, da parte degli Stati Membri, di strategie regionali di HFA, ossia Health For All), si è giunti ad una nozione molto più ampia di salute, come “stato di completo benessere fisico, mentale e sociale”, quindi con riferimento al benessere del soggetto nell’ambiente salubre, alla fruibilità dei servizi minimi sufficienti per l’integrità fisica e sociale dell’ambiente, ecc.

Ogni persona ha il “diritto alla salute” cui, contemporaneamente, conseguono una serie di altri quali: quello di essere curato, o, al contrario, di poter decidere di rifiutare le cure, il diritto di esercitare la libertà di cura (ovvero l’indipendenza dei cittadini nella scelta delle terapie) e il diritto al “consenso informato” ovvero l’obbligatorietà, per il medico, di fornire tutte le informazioni che si ritengono necessarie e utili affinché un paziente possa realmente scegliere un trattamento, in modo consapevole.

Ogni individuo ha cioè il diritto di essere curato e di ricevere le opportune informazioni sulla natura e i possibili sviluppi del percorso terapeutico cui può essere sottoposto e delle eventuali terapie alternative. Tali informazioni devono essere le più esaurienti possibili, proprio al fine di garantire la libera e consapevole scelta da parte del paziente e, quindi, la stessa libertà personale sancita dalla Costituzione.

Punto di Informazione e Assistenza in tema di “SALUTE E DIRITTI”

E’ un servizio del Movimento Difesa del Cittadino di Genova che consente di avere informazioni su argomenti di salute e sulle modalità più idonee per una corretta prevenzione, rendendo disponibili, per tutti, i risultati della ricerca scientifica e della innovazione tecnologica. Viene fornita assistenza ai cittadini in tema di tutela del diritto alla salute (come per es. : il diritto alla privacy, ad ottenere informazioni su prestazioni e opzioni terapeutiche, a ricevere cure appropriate, il diritto al reclamo).

Da giovedì 6 Marzo 2014, il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) di Genova, per aiutare i cittadini ad ottenere i propri diritti nel settore della salute, aprirà al pubblico un Punto Informativo presso la propria sede di Via Caffa 3-5 sc.B – 16129 Genova, tutti i giovedì mattina, dalle ore 9,30 alle ore 12,30.

Chi intende porre quesiti in tema di Diritti e Salute può telefonare al numero 010/3623036 per prendere un appuntamento, o inviando una mail all’indirizzo genova@mdc.it.

Chiunque potrà sottoscrivere la quota associativa annuale al costo di solo €. 1,00. Ogni eventuale “apertura pratica”, avrà il costo di €. 25,00, che andranno a supporto delle attività che MDC svolge a favore degli associati. L’attività di consulenza, infatti, verrà prestata a titolo volontario e gratuito da parte della referente Dott.sa Gabriella Morasso, che, nel settore, ha esperienza trentennale come psicologa clinica, in ambito di Sanità Pubblica.

Data pubblicazione: 04 marzo 2014

 

Leggi gli altri comunicati »