“Il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) ha da sempre espresso la necessità di una Agenzia Italiana per la Sicurezza Alimentare come riferimento unico e indipendente per i consumatori e i produttori e come coordinatore dei controlli. Consapevoli del difficile momento economico, non ci aspettavamo proprio durante questo Governo la nascita dell’Agenzia, ma neanche la soppressione di un riferimento così importante nel settore della nutrizione come l’Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione ()”.MDC è molto impegnato nel settore della educazione alimentare, soprattutto dei minori, un tema molto importante, tanto che oggi si parla dell’obesità come una epidemia. E allora perché abolire e accorpare a un ente di “stampo agricolo” come il CRA, l’Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)?

“Crediamo che i temi della ricerca e della educazione nutrizionale – continua l’Associazione – debbano essere svolti da un ente indipendente con professionalità specifiche e che, nel caso dell’INRAN, si sono sempre dimostrate all’altezza del compito. Ci teniamo, infine, a sottolineare come ogni qual volta si sia reso utile e necessario, l’INRAN abbia sempre collaborato con il Movimento Difesa del Cittadino e le sue sedi locali”.

Data pubblicazione: 11 luglio 2012