L’impatto ambientale del packaging (termine inglese che sta per confezione, imballaggio) è indubbiamente elevato per alcuni prodotti e per le bevande alcoliche od analcoliche imbottigliate. Tuttavia, occorrerebbe tener conto di come localmente vengono gestiti i rifiuti e quale grado di recupero o riciclaggio sia effettuato. Per il packaging (si veda la tabella sottostante) viene data un’indicazione per tipo di package. Nei calcoli delle emissioni del packaging non sono incluse eventuali politiche di riciclo del materiale che altrimenti ridurrebbero le emissioni.

Ciascun italiano produce quasi 532 kg di rifiuti l’anno per un costo medio di gestione di 138,22 euro. Il 38% di questi rifiuti è costituito da imballaggi (circa 202 kg di imballaggi pro-capite all’anno).

Il risparmio economico si traduce come un risparmio della collettività.

Risparmio stimato in un anno: circa 10 euro / 168 Kg CO2 equivalenti

 

packaging

*Il valore negativo intende un sequestro di carbonio. In questo caso essendo l’imballaggio di origine legnosa, trattasi di materiale rinnovabile che sottrae CO2 all’atmosfera.

Data pubblicazione: 22 aprile 2015