Richiamato in via preventiva lotto di tramezzini al kebab con pomodoro e cipolla per presenza di Listeria monocytogenes. La listeriosi è tra le tossinfezioni più temute. Si tratta di un batterio raro ma che può portare conseguenze gravi di salute, fino alla morte in soggetti come i bambini, le donne in gravidanza o gli anziani.

riva-stellato-2-tramezzini-con-kebab--pomodoro-e-cipolla_1Il richiamo riguarda il lotto L053R con data di scadenza al 29/03/2017, prodotto da Riva Alimentari Uniti Srl identificato con il codice IT D1T8V CE e in confezione da 150 grammi. La catena di supermercati UNES chiede a tutti i clienti che abbiano acquistato il prodotto di renderlo al punto vendita.

Il batterio – spiega l’Istituto Superiore di Sanità – è molto diffuso nell’ambiente e si trova comunemente nel suolo, nell’acqua, nella vegetazione e nelle feci di numerose specie animali, senza che questi mostrino sintomi apparenti. Può contaminare qualunque livello della catena di produzione e consumo degli alimenti. Può crescere e riprodursi a temperature variabili da 0 a 45°C, tende a persistere nell’ambiente e quindi essere presente anche in alimenti trasformati, conservati e refrigerati. Gli alimenti principalmente associati all’infezione da listeriosi comprendono: pesce, carne e verdure crude, latte non pastorizzato e latticini come formaggi molli e burro, cibi trasformati e preparati (pronti all’uso) inclusi hot dog, carni fredde tipiche delle gastronomie, insalate preconfezionate, panini, pesce affumicato.

Come difenderci? Lavare sempre accuratamente alimenti e gli utensili da cucina come i coltelli, i taglieri e il frigorifero. Cuocere bene carne, pesce e uova. Conservare gli alimenti secondo quanto indicato in etichetta avendo attenzione al buon funzionamento del frigorifero (4 gradi ) e del congelatore (-17 gradi).

Clicca qui per leggere il richiamo del Ministero della Salute

Data pubblicazione: 03 aprile 2017