Nuova vittoria per un risparmiatore vittima dell’ormai famigerato prodotto finanziario 4 You. Il Tribunale di Benevento (collegio Civile Presidente e Relatore Giudice Genovese, dott.ssa Romano e dott. Loffredo Giudici a latere) ha annullato il contratto dopo aver accertato che il promotore finanziario dell’allora Banca 121, poi incorporata in MPS Banca Personale, aveva taciuto elementi essenziali circa la natura e l’adeguatezza dell’investimento che di fatto si rivelava un vero e proprio mutuo.

Come spiegato dall’Avv. Francesco Luongo, segretario nazionale del Movimento Difesa del Cittadino e presidente provinciale della sede di Benevento, che ha assistito il risparmiatore, il Tribunale dopo una attenta ricostruzione dei fatti e aver ascoltato anche testimoni presenti alla stipula del contratto ha accolto le tesi formulate in citazione circa la natura altamente speculativa del prodotto finanziario, l’assoluta carenza di informazioni al risparmiatore (peraltro assolutamente inesperto di prodotti finanziari e convinto dal promotore a firmare davanti a un bar) e la mancata indicazione del diritto di recesso ai sensi dell’art. 30 del TUF, dichiarando il contratto nullo e improduttivo di effetti.

Il Tribunale ha conseguentemente condannato l’MPS Banca Personale, oggi incorporata nella Banca Monte dei Paschi di Siena, alla restituzione al risparmiatore di tutte le somme percepite in relazione al contratto, oltre accessori nonché al pagamento delle spese legali.

Data pubblicazione: 16 maggio 2011

 

Leggi gli altri comunicati »