Negozi online e pagamenti elettronici costituiscono strumenti di acquisto rapidi e comodi per i consumatori; tuttavia è necessario seguire alcuni accorgimenti per evitare di incappare in possibile truffe da parte dei malfattori del mondo digitale.

Il Sole 24 Ore ha pubblicato alcuni interessanti consigli su come tutelarsi dai rischi di truffa e furti di identità: non perdere mai di vista le carte di credito o il bancomat; in caso di furto o smarrimento di carta di credito o documenti importanti (come ad esempio un passaporto o patente di guida), denunciare tempestivamente il tutto alle forze di polizia; distruggere i documenti prima di gettarli nell’immondizia; fare attenzione al Phishing e, quindi, diffidare delle e-mail che richiedono di inserire password o numero di carta di credito; fare attenzione, inoltre, ai messaggi spam: rispondere anche semplicemente per cancellare l’abbonamento alla mailing-list conferma la validità dell’indirizzo mail allo spammer, che spedirà di conseguenza una maggiore quantità di messaggi; usare un antivirus e tenerlo sempre aggiornato. E’ importante, inoltre, disporre di un sistema in grado di aggiornare il computer tempestivamente e regolarmente; non salvare le password sul computer o su dispositivi online, cambiarle periodicamente e non usare termini facilmente ricavabili dalle proprie informazioni personali pubblicate in rete. Infine, massima attenzione sui social network: è consigliabile infatti, evitare di inserire troppe informazioni personali ed entrare in relazione con persone sconosciute.

Dall’anno scorso il Movimento Difesa del Cittadino è impegnato nel progetto #E-consumer, attraverso cui si offre assistenza e tutela ai cittadini nell’utilizzo dei servizi online, del commercio e dei pagamenti elettronici, accrescendo le loro conoscenze, favorendo l’applicazione delle norme in caso di abusi e, di conseguenza, la loro fiducia nei confronti del web, soprattutto in relazione alla protezione dei dati personali.

Data pubblicazione: 19 maggio 2017

 

Leggi gli altri comunicati »