“Lotta alla : la tutela dei consumatori e del corretto funzionamento dei mercati”è il titolo dell’incontro in programma il 10 luglio p.v. a Roma, presso la sede di Unioncamere, organizzato dalla Direzione Generale per la Lotta la Contraffazione – UIBM del Ministero dello Sviluppo Economico, in collaborazione con 8 Associazioni dei Consumatori (ACU, ADICONSUM, ADOC, ASSOUTENTI, CODICI, FEDERCONSUMATORI, MC, MDC) e con il coinvolgimento di INDICAM, l’istituto di Centromarca per la lotta alla contraffazione, e delle Associazioni di Categoria AIMPES, ANCI, ANFAO, ANFIA, Assogiocattoli, Federalimentare, UNIPRO.

I lavori saranno introdotti dal Direttore Generale della DG Lotta alla Contraffazione-UIBM, Avv. Loredana Gulino, con un intervento mirato a descrivere le strategie e le azioni già attuate e in programma al servizio dei consumatori e delle imprese. Presenzierà anche il Presidente del CNAC, Avv. Daniela Mainini.
Il programma prevede poi due tavole rotonde, moderate dal Segretario Generale di INDICAM, Silvio Paschi: alla prima prenderanno parte i rappresentanti delle 8 Associazioni dei consumatori, che presenteranno i risultati conseguiti nell’ultimo anno e le azioni da intraprendere nel prossimo futuro per contrastare il fenomeno contraffattivo; la seconda vedrà protagonisti i rappresentanti delle Associazioni di categoria che illustreranno, anche attraverso testimonianze e case history, le criticità e le proposte di intervento a livello settoriale.

Fino ad oggi, a partire dal luglio 2010, data in cui è stata sottoscritta la Convenzione fra il Ministero dello Sviluppo Economico, DGLC – UIBM e le 8 Associazioni dei Consumatori, sono state realizzate azioni concrete ed efficaci in materia di lotta alla contraffazione: una prima indagine conoscitiva sul fenomeno attraverso un questionario sottoposto ai consumatori; la campagna di informazione e sensibilizzazione “Per Natale fai un dono vero scegli un regalo originale”; lo “spot settoriale” per evidenziare i pericoli derivanti dall’acquisto e utilizzo di beni contraffatti; l’organizzazione di eventi, la partecipazione a fiere specializzate, la creazione di una newsletter e l’inaugurazione di una serie di sportelli informativi su tutto il territorio nazionale.

Contestualmente la Direzione Generale ha realizzato, sempre con il supporto delle 8 Associazioni firmatarie, materiali informativi specifici (brochure, manifesti, leaflet, cartoline) declinati secondo il messaggio “Io non voglio il Falso perché voglio la sicurezza” da esporre presso tutti gli sportelli informativi e da distribuire durante le manifestazioni organizzate dalle stesse Associazioni in collaborazione con la Direzione Generale.

In tale ambito la DG ha prodotto recentemente 5 “Vademecum” per i consumatori, corrispondenti ognuno ad un settore merceologico (alimentare, abbigliamento e accessori, giocattoli, cosmetici, pezzi di ricambio auto/moto ed elettrodomestici) realizzati con il supporto delle 8 Associazioni dei Consumatori e con il coinvolgimento delle relative Associazioni di categoria rappresentative delle imprese (Assogiocattoli, UNIPRO, ANFIA, ANCI, AIMPES, ANFAO, Federalimentare).

Secondo INDICAM e le 7 Associazioni di categoria delle imprese “questi 5 vademecum rappresentano in maniera molto concreta e operativa quella che è la premessa indispensabile per una lotta vincente nei confronti della contraffazione: un’alleanza piena, costante e continua tra produttori e consumatori, sotto l’attenta regia della pubblica Amministrazione”.

“Io non voglio il falso” è una iniziativa importante volta alla tutela del consumatore. Quello della contraffazione è un problema quanto mai attuale che merita l’intervento delle Istituzioni in sinergia con le associazioni dei consumatori e di categoria. Contraffazione non è soltanto danno economico ma anche danno alla salute dei cittadini ed è proprio per questo motivo che l’intervento delle associazioni dei consumatori riveste un ruolo fondamentale al fine di sensibilizzare ed informare l’opinione pubblica sui rischi ed i pericoli.

Data pubblicazione: 09 luglio 2012

 

Leggi gli altri comunicati »