consegna_montaggioPago Sicuro – la campagna di MDC che informa i consumatori sui diritti e doveri previsti in tema di pagamenti elettronici sicuri – torna anche questa settimana. Oggi affronteremo un imprevisto potenzialmente in grado di crearti ansia e non poche preoccupazioni.

Insieme, vedremo come gestire al meglio l’eventualità in cui, nonostante si sia stato effettuato un acquisto, non lo si riceva. Ti è mai capitato di dover affrontare questa situazione? Se la risposta è sì, forse saprai già come comportarti. In caso contrario, per essere sicuro di procedere al meglio per risolvere il problema, scopri con noi quali sono i tuoi diritti e i doveri in quanto consumatore.

Per prima cosa devi sapere che, in questo e in altri casi, che vedremo meglio nelle prossime settimane, il Codice del Consumo o Decreto Legislativo 206 (del 6 settembre 2015) ti assiste. Ricorda che vale sempre una regola generale: per godere di diritti occorre assolvere ai propri doveri. Partiamo da questi ultimi per approfondire in un secondo momento il livello di tutela che la legge garantisce in queste circostanze. Come consumatore, hai dei doveri semplici e precisi. Infatti, in caso di mancata consegna del bene o di ritardo della stessa, dovrai segnalare prontamente il problema al venditore. Solo successivamente potrai seguire le procedure indicate nel contratto di acquisto per la risoluzione in caso di mancata consegna, ed esercitare così i tuoi diritti.

Per quanto riguarda il rispetto dei termini di consegna: il venditore è obbligato a consegnarti i beni senza ritardo e comunque entro 30 giorni dalla data di conclusione del contratto, a meno che non ci sia stato un accordo differente. Inoltre, avrai la possibilità di risolvere il contratto con la restituzione della somma versata, riservandoti anche il diritto al risarcimento di eventuali danni.

Lato nostro ci sentiamo di darti un consiglio: verifica sempre la reputazione del venditore prima di effettuare un acquisto. Se è vero che anche al più affidabile può succedere di non consegnare in tempo, è importante scegliere qualcuno che sappia come risolvere il problema rapidamente e senza arrecarti ulteriori disagi. Infine, ricorda di non cancellare mai le comunicazioni avvenute via e-mail con il venditore e i dettagli sul pagamento effettuato.

Se ritieni questo articolo interessante e utile ad approfondire il tema della sicurezza dei pagamenti elettronici, condividilo con i tuoi contatti.

Data pubblicazione: 24 ottobre 2017