Movimento Difesa del Cittadino (MDC): “Conciliazione straordinaria per le controversie derivanti dalle violazioni sanzionate”
L’Autorità per l’ elettrica e il gas ha irrogato ad spa Divisione Gas & Power 3 sanzioni per un importo complessivo di 722mila euro per violazioni in materia di conguagli, di periodicità di fatturazione e di risposta ai reclami scritti degli utenti (Deliberazione 21 luglio 2011 – VIS 75/11)

“Siamo soddisfatti del provvedimento del Garante che attendavamo da mesi – dichiara Francesco Luongo, Segretario nazionale e responsabile Energia del Movimento Difesa del Cittadino (MDC) che, <RIF:2872|_self|>dopo le centinaia di denunce da parte degli utenti, aveva fatto formale ricorso all’Autorità – I comportamenti posti in essere da Eni, in relazione alla vicenda dei conguagli, hanno creato problemi enormi a utenti e famiglie che si sono ritrovati con bollette in alcuni casi fino a 3.000 euro. Addirittura in molti casi è stata perfino negata la rateizzazione e neppure vi è stata la risposta ai legittimi reclami degli utenti”.

“In considerazione dei ritardi sulle fatturazioni, che si sono accumulati ben oltre l’ottobre 2010 promesso dall’azienda, – conclude Luongo – chiediamo ad Eni di avviare una conciliazione straordinaria per tutte le controversie derivanti dalle violazioni sanzionate dall’Autorità”.

<DOC:3633|_blank>Deliberazione AEEG VIS 75-11

Data pubblicazione: 26 luglio 2011

 

Leggi gli altri comunicati »