Secondo <LINK:http://www.helpconsumatori.it/news.php?id=32658|_blank>i dati diffusi dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas, a quattro anni dalla liberalizzazione del mercato elettrico, quasi 5 milioni di famiglie in Italia hanno cambiato venditore lasciando il servizio di maggior tutela e scegliendo il mercato libero.

“La liberalizzazione è un bene – ha commentato il responsabile Energia del Movimento Difesa del Cittadino, Francesco Luongo – ma le truffe e i raggiri ai danni degli utenti sono ancora troppe”.

A preoccupare l’associazione dei consumatori è soprattutto il fenomeno delle attivazioni truffaldine di contratti di energia elettrica e gas, fatti dagli operatori tramite agenti o addirittura sub agenti, che da un lato non danno al consumatore le informazioni obbligatorie prima della conclusione del contratto, dall’altro in alcuni casi finiscono con l’apporre firme false sulla modulistica.

Proprio per combattere questa piaga, MDC ha pochi mesi fa inoltrato ricorsi documentati di truffe subite dagli utenti all’Autorità Antitrust, nonché alle Procure della Repubblica, alcune delle quali come quella di Benevento hanno già aperto dei fascicoli. Ad oggi pendono davanti ai Giudici di pace svariate cause finalizzate all’annullamento di questi contratti truffaldini per i quali l’operatore insiste addirittura nelle richieste di pagamento.

Data pubblicazione: 03 maggio 2011

 

Leggi gli altri comunicati »