La maggior parte degli acquedotti italiani fornisce acqua di buona qualità e non vi sono ragioni particolari per preferirvi le acque minerali in bottiglia. Utilizzare l’acqua del rubinetto permette di eliminare sia le emissioni di CO2 connesse alla produzione delle bottiglie di plastica sia quelle per il trasporto e la distribuzione. Sono i temi di cui si è parlato ieri a Radio Latte Miele nella puntata di , Il consumatore sostenibile nell’ambito della trasmissione Usi e Consumi. Ospite di Vicky Mangone è stato Francesco Ruscito di Legambiente.

La produzione di polietilene tereftalato, di cui sono fatte le bottiglie, comporta l’emissione di 2,898 kgCO2/kg di polimero e di 1,09 kgCO2/kg per fusione e stampaggio; a questi consumi vanno aggiunti quelli per il trasporto su gomma.
Ipotizzando che una persona consumi 1 litro di acqua in bottiglia al giorno, che tutte le bottiglie contengano 1,5 litri e che pesino 0,035kg l’una, che un camion porti 10.000 bottiglie, che il percorso medio (andata e ritorno) sia di 500 km e che riesca a percorrere km/litro di gasolio, si calcola che bevendo acqua di rubinetto si evita l’emissione di 34 kgCO2/anno per la produzione e 8,5 per il trasporto, per un totale di circa 42 kgCO2/anno per individuo.

Il costo dell’acqua in bottiglia è fortemente variabile a seconda delle marche; ipotizzando una media di 0,35 €/bottiglia e consumando 1 litro/giorno, utilizzando l’acqua dell’acquedotto si risparmiano 85€/anno.
Risparmio stimato in un anno: circa 85 euro / 42 Kg CO2 equivalenti

Ricordiamo che Ecolife è l’iniziativa, partita ad ottobre 2013 con durata triennale, che rientra nel programma di co-finanziamento LIFE+ Informazione e Comunicazione dell’Unione Europea. È frutto delle idee e del lavoro di cinque soggetti provenienti da mondi contigui quali l’ambiente, la consulenza tecnico scientifica, l’informazione e il supporto ai cittadini: Legambiente, AzzeroCO2, Deep Blue, ACLI e Movimento Difesa del Cittadino. Per saperne di più sul progetto visitate il sito www.ecolifestyles.eu! Sul portale potrete trovare anche la Local Community a voi più vicina, veri e propri sportelli dove chiedere informazioni sul progetto e partecipare ad attività sul territorio!

Clicca qui per ascoltare il podcast della trasmissione.

Per saperne di più su Ecolife visita www.ecolifestyles.eu

Segui la campagna su Facebook e Twitter con l’hashatg #EcolifeIlconsumatoresostenibile

Data pubblicazione: 27 aprile 2016