“L’aumento dell’indice di fiducia dei consumatori ad agosto fa ben sperare per l’inizio dell’autunno e della ripresa dell’attività lavorativa. Una maggiore fiducia significa maggiore propensione alla spesa e al consumo, il solo meccanismo che può trainare anche l’indice di fiducia delle imprese, in lieve calo, mettendo di nuovo in moto l’economia del Paese”.

Il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) commenta così i dati Istat che rivelano un aumento del clima di fiducia dei consumatori ad agosto da 106,7 a 109,0 e una leggera flessione del clima di fiducia delle imprese italiane da 104,3 a 103,7 del mese precedente.

“Un dato simile si era registrato a giugno per poi scendere nuovamente a luglio, segno di attese altalenanti da parte dei consumatori. Anche se l’Istat sostiene che entrambi gli indici permangono ai livelli massimi degli ultimi due anni, è importante che il Governo mantenga alta la fiducia dei consumatori e delle imprese dando certezza sugli fiscali promessi riguardo alle sulla , Imu e Tasi, e sul , Irap e sostegno alle assunzioni”.

Data pubblicazione: 28 agosto 2015

 

Leggi gli altri comunicati »