MDC: “CONFERMATI I NOSTRI ESPOSTI, COSA ASPETTANO I PRESIDENTI DELLE CAMERE?”AVV. PELLEGRINO: ORA SI SEQUESTRINO FONDI MARGHERITA E LEGA

“La notizia che la Corte dei Conti si sta muovendo sull’uso abusivo dei finanziamenti pubblici da parte della Lega conferma la fondatezza dei nostri esposti. Non è necessario aspettare riforme, già la legge vigente consente controlli efficaci e specifiche sanzioni sugli abusi conclamati, come gli stessi Revisori dei conti presso la Camera hanno scritto a Fini senza tuttavia ricevere risposta”.

Questo il commento del Movimento Difesa del Cittadino (MDC) all’apertura da parte della Corte dei Conti di un procedimento per danno erariale contestato all’ex tesoriere della Lega Francesco Belsito.

“Sin dallo scandalo Lusi – evidenzia l’avvocato Gianluigi Pellegrino, legale di MDC – abbiamo segnalato che Costituzione e legge vigente impongono la tutela dei fondi pubblici. Dove è conclamato che sono stati utilizzati per arricchimenti personali somme di uguale importo devono essere restituite da quei partiti. I presidenti delle Camera hanno tutti i poteri di intimare la restituzione alla Margherita degli oltre 20 milioni utilizzati dal tesoriere di quel partito per acquisti privati. Poi la margherita, se ci riesce, recupera da Lusi ma quello è un affare privato, mentre le Casse pubbliche vanno salvaguardate subito. E alla Lega le prossime rate devono essere bloccate di ufficio senza bisogno né di riforme né di atti beffardi di generosità. Se non c’è l’intervento immediato in autotutela dei Presidenti delle Camere chiederemo alla Corte dei Conti di sequestrare presso quei partiti somme e immobili corrispondenti alle somme da restituire”.

Data pubblicazione: 17 aprile 2012

 

Leggi gli altri comunicati »