Si è conclusa la prima giornata del Congresso Nazionale del , organizzato in occasione dei 30 anni dell’associazione, che si è tenuta presso “I Cappuccini” a via Veneto 21.

Al Congresso hanno partecipato tantissimi ospiti, dai rappresentanti delle sedi locali del Movimento provenienti da tutta Italia, a quelli delle altre associazioni per i consumatori, tra cui Codacons, Cittadinanzattiva, Confconsumatori, Fondazione Consumo Sostenibile, Konsumer Italia, Consumer’s Forum, delle istituzioni come il MISE e il CNCU, e delle imprese come ABI, Poste Italiane e Centromarca

Il Presidente Nazionale Antonio Longo ha esordito ripercorrendo questi ultimi 30 anni, a partire dal 13 novembre 1987, anno di nascita di , in cui l’associazione si è battuta su tutto il territorio in difesa dei consumatori. Il Movimento ha compiuto un percorso significativo grazie a obiettivi raggiunti, battaglie intraprese, sfide vinte o perse; progetti messi in campo per la tutela dei diritti dei cittadini; e importanti campagne per riformare la Pubblica Amministrazione, sostenere famiglie e giovani disagiati, favorire la trasparenza nei contratti con i gestori di servizi pubblici e privati, diffondere una cultura della sostenibilità ambientale, del sovraindebitamento, dell’importanza della privacy e della navigazione sicura su internet per i minori.

Dopo l’intervento del primo Presidente di MDC, Enzo Mattina, che ha ricordato l’importanza di rilanciare gli obiettivi raggiunti finora dal Movimento Difesa del Cittadino, sono intervenuti Edoardo Zanchini vicepresidente di Legambiente che ha evidenziato le nuove sfide, quelle della digitalizzazione, della sharing economy e della green economy, e Marina Migliorato ex Presidente di MDC che ha parlato del concetto di responsabilità sociale, già diffuso in molte imprese.

Al centro del convegno i risultati, i problemi e le sfide del consumerismo italiano. In particolare, nel focus dedicato alle nuove povertà e al sovraindebitamento, si è parlato dell’impegno di MDC nell’assistere chi si trova con troppi debiti sulle spalle, attraverso una serie di iniziative volte a guidare i cittadini ad una più consapevole gestione dell’economia familiare e ad un maggiore controllo della propria situazione finanziaria. Franco Michelotti, Presidente dei Commercialisti di Pistoia, ha evidenziato la possibilità, per chi si trova in una posizione di sovraindebitamento, di accedere al piano del consumatore per rinegoziare i propri debiti verso i propri creditori, tra cui anche .

Alla fine del Congresso due sono stati i premi “Difensore del Cittadino”, consegnati a due persone che si sono distinte per la loro lotta in nome dei diritti civili. Il primo è andato ad Antonio Lubrano, fondatore e conduttore della storica trasmissione “Mi manda Lubrano”, oggi conosciuta come “Mi manda Rai 3”, e di altri programmi televisivi che hanno denunciato negli anni le numerose truffe ai danni dei cittadini. L’altro è stato consegnato alla memoria di Marco Pannella, fondatore del Partito dei Radicali e deceduto nel maggio di quest’anno, che si è contraddistinto per le sue battaglie e per i suoi prolungati scioperi della fame in segno di protesta, come quello per il miglioramento delle condizioni dei detenuti nelle carceri. Il premio è stato ritirato da Sergio D’Elia, segretario di Nessuno Tocchi Caino.

Data pubblicazione: 26 novembre 2016

 

Leggi gli altri comunicati »