Può accadere che un utente sia titolare di due utenze elettriche residenti e che il sia stato addebitato su entrambe. Il Movimento Difesa del Cittadino ricorda che il canone è automaticamente addebitato sulle utenze elettriche di tipo domestico residenziale e che in generale non si dovrebbe essere titolari di più di un’utenza elettrica di tipo domestico residenziale. In questi casi, si suggerisce di verificare che i riferimenti anagrafici e il codice fiscale presenti nei due contratti siano aggiornati.

Una situazione simile si potrebbe presentare quando due coniugi, che appartengono alla stessa famiglia anagrafica da anni e dispongono di più abitazioni, sono entrambi titolari di una utenza elettrica per uso domestico residente e trovano, quindi, l’addebito su entrambe le fatture elettriche. In questo caso, poiché il canone è dovuto una sola volta per famiglia anagrafica, per evitare il doppio addebito è necessario compilare il Quadro B della dichiarazione sostitutiva, indicando il codice fiscale da addebitare e, nel campo “data inizio”, la data da cui ricorrono i presupposti attestati (la data da cui decorre l’appartenenza alla stessa famiglia anagrafica dell’intestatario dell’utenza elettrica, come risultante dalla data dichiarata all’Anagrafe Comunale di riferimento).

La corretta presentazione della dichiarazione interrompe l’addebito del canone dalla prima rata utile successiva alla ricezione della stessa, tenendo conto della data di decorrenza dei presupposti attestati, fermo restando il diritto del contribuente a chiedere il rimborso dell’importo eventualmente versato in eccesso con l’apposito modello ‘Richiesta di rimborso del canone di abbonamento alla televisione per uso privato pagato mediante addebito nelle fatture per energia elettrica”.

Per informazioni e assistenza, sono attivi presso l’Associazione il numero verde 800 629538, la mail dedicata canonerai@mdc.it e lo Sportello telematico WhatsApp al numero 3276176140.

Inoltre la rete degli Sportelli territoriali , rintracciabili su www.difesadelcittadino.it, è a disposizione degli utenti interessati, anche per assistenza pratica nella compilazione dei moduli.

 

Data pubblicazione: 12 maggio 2017

 

Leggi gli altri comunicati »