<<La lotta alla contraffazione alimentare deve restare una priorità su cui produttori, consumatori e Ministero dello Sviluppo Economico devono continuare a dialogare con iniziative e progetti tesi alla consapevolezza della grande ricchezza di una biodiversità unica al mondo>> questo il parere di Francesco Luongo, Presidente del Movimento Difesa del Cittadino, in occasione della 19sima edizione di Cibus, la fiera internazionale dell’alimentazione in corso a Parma.

L’associazione di consumatori sottolinea che, a fronte di un export alimentare nel 2017 pari a 32 miliardi di euro (47 miliardi se si aggiungono i prodotti agricoli) l’italian sounding a livello mondiale è stimato in ben 90 miliardi di euro, 23 miliardi solo mercato USA.

Numeri da capogiro che rendono essenziali per MDC nuove misure da parte dell’Unione Europea ed il rafforzamento di quelle esistenti da parte del Governo, tra cui il contrasto alla diffusione delle “etichette nutrizionali”, strumento ingannevole ai limiti della truffa  visto che renderebbero “insalubri” ben  l’85% delle DOP italiane, tra cui prodotti di eccellenza come l’olio extravergine o il Parmigiano Reggiano.

La trasparenza e la corretta informazione ed educazione dei consumatori italiani devono restare un punto fermo anche per il prossimo Governo, conclude MDC, che ricorda l’impegno profuso in questi anni nel progetto “Io sono originale”, con il sostegno del Ministero dello Sviluppo Economico, promossa dalla DG Lotta alla Contraffazione–Ufficio Italiano Brevetti e Marchi per interagire con i Consumatori giovani, adulti e senior  nella corretta informazione sui rischi legati alla Contraffazionel’utilizzo degli strumenti di tutela della Proprietà Intellettuale/Industriale e  la diffusione della Cultura della Legalità contro il Mercato del Falso.

Data pubblicazione: 08 maggio 2018

 

Leggi gli altri comunicati »