Il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) allerta i mutuatari per chiedere la restituzione degli interessi indebitamente pagati

Il 19 ottobre 2011 la Commissione Europea ha comunicato di aver avviato il giorno precedente un’indagine ispettiva presso alcune società finanziarie per accertare l’esistenza di un cartello tra banche.
L’ipotesi dell’indagine è la violazione delle regole in particolare si teme possa essersi verificato un accordo di cartello per alterare il calcolo dell’.
L’Euribor è l’indice sul quale si calcolano gli interessi dei a tasso variabile.
L’accusa è grave: false comunicazioni sui costi dei prestiti interbancari con l’obiettivo di alterare il tasso di interesse di riferimento del mercato europeo.
Se l’ipotesi su cui è stata avviata l’indagine dovesse trovare conferma vorrà dire che milioni di famiglie europee possono essersi trovate a pagare interessi eccessivi rispetto al dovuto, con un illegittimo profitto di banche e finanziarie.
Ogni anno in Italia vengono stipulati circa 400.000 mutui a tasso variabile. MDC consiglia ai sottoscrittori:

– di interrompere SUBITO il decorrere della prescrizione inviando la lettera predisposta da MDC che si trova sul sito www.mdc.it o presso tutte le sedi MDC;

– di aspettare l’esito dell’indagine. L’accusa è molto grave e deve essere verificata ed accertata dall’Antitrust Europeo;

– conservare il contratto di mutuo, da esibire per eventuale contenzioso.

Scarica la lettera

Data pubblicazione: 26 ottobre 2011

 

Leggi gli altri comunicati »