Quando la valutazione scientifica degli effetti potenzialmente dannosi di un fenomeno, di un prodotto o di un processo non consente di determinare i rischi e i pericoli con sufficiente certezza, si adottino tutte le misure idonee a limitare tali rischi e pericoli.

Facendo del suddetto principio di precauzione il fondamento sul quale poggiare il proprio motivo d’essere, nasce a Modica il Comitato Cittadino “Antenna Partecipata”, con il proposito di coinvolgere singoli cittadini, associazioni, movimenti e gruppi vari nella costruzione di percorsi partecipati che abbiano come obiettivo il raggiungimento di decisioni responsabili e ponderate in materia di installazioni di antenne per la telefonia mobile e di qualsivoglia analoga strumentazione che, seppur utile e necessaria, possa, anche solo potenzialmente, avere effetti nocivi sulla salute pubblica.

A tal fine il Comitato si prefigge di entrare in dialogo costruttivo e propositivo con le istituzioni comunali, con gli enti preposti al controllo e con le aziende di telefonia mobile, nell’auspicio che, pur nella legittimità dei diversi interessi rappresentati, risulti inalienabile quello superiore della tutela della salute pubblica.

Seppure, oggi, il tema degli effetti sulla salute legati all’esposizione a campi elettromagnetici sia ben lontano dal trovare uniformità di vedute tra gli studiosi, riteniamo che le indicazioni fornite dalle principali agenzie scientifiche mondiali siano sufficienti ad indurre comportamenti improntati a  grande cautela e prudenza.

Il Comitato si prefigge, pertanto, di essere esso stesso “antenna” sul territorio per osservare, vigilare ed informare la cittadinanza e per far sì che non venga reso vano il lavoro che, negli anni passati, è stato fatto nella nostra città, grazie al concorso di amministrazione comunale, gestori della telefonia, associazioni, movimenti e cittadini.

Diverse sono le realtà associative che, assieme a singoli cittadini, hanno dato vita al comitato “Antenna Partecipata” e, in particolare, alla costituzione hanno preso parte:

i gruppi scout AGESCI Modica 1 e Modica 2, il circolo Legambiente “Il Melograno” di Modica, il Movimento Difesa del Cittadino di Modica, il movimento ambientalista Fare Verde di Modica, il MASCI – Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani di Modica e il movimento politico Una Nuova prospettiva di Modica.

Il Comitato è aperto a quanti ritengono di condividerne gli obiettivi ed è disponibile ad incontrare gruppi di cittadini, associazioni, istituzioni scolastiche e quanti fossero interessati a conoscere il tema e le possibili iniziative a carattere educativo e precauzionale che si possono attivare.

Maurizio Pisana per il Comitato Cittadino Antenna Partecipata

 

info e contatti: antennapartecipata@gmail.com – 3356843981

 

Data pubblicazione: 16 dicembre 2016

 

Leggi gli altri comunicati »