L’accordo tra Italiane S.p.A. e le Associazioni dei consumatori per avviare una procedura di per quanti hanno subito i disservizi informatici dei primi dieci giorni di giugno è stato firmato in questi giorni: il Movimento Difesa del Cittadino (MDC), tra le associazioni firmatarie dell’accordo, ha reso disponibile nel sito <LINK:http://www.mdc.it |_blank>www.mdc.it il modulo per la richiesta dei rimborsi.

Tutti i consumatori che nel periodo 1 – 10 giugno 2011 hanno subito un danno economico documentato, derivante dal disservizio di Poste Italiane come l’impossibilità a eseguire un pagamento, a ritirare del contante, a spedire pacchi e corrispondenza, potranno entro il 31 dicembre 2011 presentare la domanda di conciliazione, che permetterà di ottenere i rimborsi in tempi brevi.

Le sedi e gli sportelli del Movimento Difesa del Cittadino (MDC) in tutta Italia sono a disposizione dei cittadini che hanno subito i disservizi e vogliano quindi ottenere il risarcimento attraverso la procedura di conciliazione: chiamando il numero della sede nazionale 06/4881891 è possibile ricevere informazioni sugli indirizzi e i recapiti della sede più vicina (pubblicati anche nella <RIF:112|_self|>sezione “Dove siamo” del sito www.mdc.it).

<DOC:3588|_blank>Scarica il Modulo per la domanda di conciliazione (PDF)

<DOC:3589|_blank>Leggi il Regolamento di conciliazione (PDF)

Data pubblicazione: 27 giugno 2011

 

Leggi gli altri comunicati »