Il Sede di esprime grave preoccupazione per quanto accaduto nella mattinata del 12 gennaio 2018 ad , per la documentata impossibilità di effettuare, da parte delle forze dell’ordine e dell’ARPAM (ARPA Marche), controlli sul contenuto di uno dei numerosi mezzi che quotidianamente conferiscono alla discarica GETA sita ad .
Il fatto è accaduto sotto gli occhi increduli di numerosi cittadini residenti, componenti dei locali comitati che da tempo si occupano della salubrità della zona. Il Movimento Difesa del Cittadino Sede di Ascoli Piceno chiede alle Autorità locali, Comune, Provincia e Regione Marche, di attivarsi immediatamente per dotare con urgenza gli enti preposti degli strumenti indispensabili per effettuare i controlli necessari ad assicurare la salvaguardia della di un luogo nel quale è ospitata una discarica per rifiuti pericolosi.
Il fatto verrà segnalato mediante un esposto alla Procura della Repubblica di Ascoli Piceno.

Data pubblicazione: 15 gennaio 2018

 

Leggi gli altri comunicati »