Carte-di-pagamento-senza-contante

Grazie a Pago Sicuro, iniziativa fortemente voluta dal Movimento Difesa del Cittadino, da oggi intraprenderai un viaggio settimanale alla scoperta dei diritti e doveri in fatto di pagamenti senza uso di contante.

Prima di partire, però, devi sapere che puoi scegliere tra tre diverse tipologie di carte di pagamento: ogni carta ha caratteristiche proprie e può riservare sia pro che contro. Vediamole insieme nel dettaglio, in questo modo potrai optare per quella che meglio risponde alle tue esigenze. La scelta della carta di pagamento è molto importante e va sempre ponderata in funzione delle tue necessità.

Carte di credito

Grazie a questo strumento di pagamento, peraltro molto diffuso in tutto il mondo, puoi acquistare, chiedendo una sorta di prestito alla banca che ha emesso la tua carta. Gli aspetti positivi legati a questa tipologia di pagamento sono sintetizzabili in quattro punti:

  1. ti aiutano a conservare e mantenere lo storico delle tue spese;
  2. utilizzando la tua carta di credito chiedi un “prestito” alla tua banca: questa è una soluzione che può rivelarsi molto utile nelle situazioni di emergenza;
  3. ti permettono di contestare eventuali addebiti errati;
  4. sei tutelato e rimborsato in caso di frodi.

Analizziamo anche i contro di una scelta di questo tipo:

  1. alcune carte hanno canoni annui da pagare;
  2. le carte hanno commissioni più elevate per i prelievi di contante all’ATM.

Come MDC, ti consigliamo di optare sempre, tra le varie carte disponibili, per quella con canone annuo e commissioni più basse, e con i benefits più congeniali alle tue esigenze.

Carte di debito

Con questa tipologia di carta, la spesa ti sarà addebitata direttamente sul conto corrente, al momento dell’acquisto. Ricordati che la carta di debito consente sempre di utilizzare i tuoi risparmi ovunque ti trovi (in Italia). Ti consente di prelevare contante facilmente agli sportelli ATM e, soprattutto, non ti permette di spendere più di quanto tu abbia depositato sul tuo conto corrente. Infine, un altro pro è dato dal fatto che, anche in questo caso, sei tutelato in caso di frodi. D’altro canto, però, le carte di debito non solo prevedono un limite mensile di utilizzo ma, in caso di frodi o di transazioni contestate, non verrai rimborsato finché non sarà accertata la frode.

Cosa ti consigliamo? Scegli una banca che ti permetta di utilizzare la carta gratuitamente, senza commissioni di prelievo, e possibilmente senza costi mensili di canone. Tieni sotto controllo le spese, consulta il tuo conto corrente online o attraverso gli ATM e, infine, per una maggiore sicurezza, utilizza il più possibile la carta al posto del contante.

Carta prepagata

In questo caso, sarà come avere una sorta di portafoglio digitale a cui accedere direttamente al momento della transazione. Tra i pro dell’utilizzo di una carta prepagata vi sono la possibilità di:

  1. usarle ovunque anche senza possedere un conto corrente;
  2. utilizzarle in totale semplicità: è proprio come avere un portafoglio, solo che in questo caso è virtuale;
  3. non contrarre debiti: quando il credito sulla carta finirà, la carta dovrà essere ricaricata per essere riutilizzata;
  4. bloccare la carta in caso di furto o smarrimento.

Purtroppo, anche per questa tipologia di moneta elettronica esistono dei contro. Devi sapere, infatti, che alcune carte prevedono il pagamento di una commissione. Questi strumenti, inoltre, non contribuiscono a definire lo storico delle tue spese, quindi è fondamentale tenerle controllate con maggiore attenzione. Infine, in caso di prenotazioni, i soldi a disposizione sulla carta potrebbero esserti trattenuti come garanzia e quindi non essere utilizzabili.

Come Movimento Difesa del Cittadino, ti consigliamo di valutare positivamente l’utilizzo di questa carta al posto del contante. Le carte prepagate infatti sono più sicure ed economiche da adoperare rispetto al contante e permettono di fare acquisti anche online. Ricordati di scegliere carte che abbiano bassi costi di emissione e che siano facili da ricaricare, anche online o al telefono.

Ora che avrai le idee più chiare sulle diverse tipologie di carte di pagamento, non ti resta che continuare il viaggio con noi alla scoperta di Pago Sicuro. L’appuntamento è per la prossima settimana, martedì 3 ottobre, con il post su “Quali sono le regole d’oro per un acquisto online in totale sicurezza?”.

Se ritieni questo articolo interessante e utile ad approfondire il tema della sicurezza dei pagamenti elettronici, condividilo con i tuoi contatti.

 

Data pubblicazione: 26 settembre 2017