MDC:”I CITTADINI ONESTI PAGANO PER L’ITALIA FURBETTA”Come si può pretendere che gli anziani, ospiti nelle case di riposo, paghino l’Imu su una casa che non abitano più? Si tratta di un’ulteriore stangata su una fascia già toccata dai tagli sulle pensioni, mentre al contrario le fondazioni bancarie non saranno soggette all’Imu perché classificate come fondazioni benefiche. In questo quadro gli stipendi dei parlamentari restano intoccabili, i finanziamenti pubblici ai partiti sono dei pretesti per mascherare interessi privati e diminuisce invece il reddito delle famiglie, probabilmente assorbito da questo circolo vizioso. Ci chiediamo che fine abbia fatto la tutela del cittadino, la semplificazione dov’è e per chi è?”.

Questo il commento del Movimento Difesa del Cittadino (MDC) alle modifiche introdotte dal decreto di semplificazione fiscale, da ieri al Senato.

“Inoltre non siamo d’accordo sulla norma che ha cancellato la cosiddetta “black list” – continua l’Associazione – di quegli esercizi commerciali segnalati per reiterata non emissione dello scontrino fiscale. Alla luce di quanto sta accadendo in questi giorni ci chiediamo chi siano per il governo gli evasori fiscali e quali strumenti intenda adottare per combattere questo gravissimo fenomeno. Allo stato attuale si rischia che siano i cittadini onesti a pagare i danni dell’Italia furbetta”.

Data pubblicazione: 04 aprile 2012

 

Leggi gli altri comunicati »