Come i più giovani sviluppano la propria affettività e sessualità in relazione e attraverso l’uso dei nuovi media? Quali le opportunità e rischi online a cui i più giovani potrebbero essere esposti ricercando e acquisendo informazioni online relative a quella fase della vita in cui il corpo si modifica e nuovi processi identitari, affettivi, relazionali e di rappresentazione vengono messi in gioco? Come la frequentazione della rete influisce sulla costruzione dell’identità di genere? Quanto l’essere esposti/e attraverso la rete a nuove fonti di informazioni relative in particolare alla sessualità – soventi distorte, non realistiche, riproducenti stereotipi -aumenta l’inadeguatezza e conseguentemente il bisogno di conformarsi? In altre parole come i diversi modelli forniti dal web e dai nuovi media vanno ad incidere sulla negoziazione del sé?

Il seminario “La sessualità e l’affettività dei giovani in relazione e attraverso l’uso dei nuovi media. Fattori di rischio e di opportunità”  si propone di affrontare il fenomeno nella molteplicità dei suoi aspetti, attraverso un approccio olistico basato sul concetto di affettività e sessualità come aree del potenziale umano. Questo sguardo vuole supportare l’empowerment e l’agency di bambini/e e ragazze/i e promuovere le competenze utili a sviluppare autonomamente le proprie relazioni e la propria sessualità nelle varie fasi dello sviluppo oltre che a difendersi da eventuali possibili rischi online come offline.

Obiettivi formativi

–        Comprendere come la zona di incrocio tra sviluppo affettivo e sessuale e uso delle tecnologie digitali impattano il percorso di crescita e di costruzione identitaria dei più giovani.
–        Approfondire in che modo gli adolescenti utilizzano le risorse che il web mette loro a disposizione per avere accesso a informazioni e pratiche connesse alla sessualità e all’affettività.
–        Analizzare i fattori di rischio (sessualizzazione precoce; pornografia online; sexting; adescamento online; abuso online) e di opportunità.
Relatori
–        Roberto Baiocco – Professore Associato in Psicologia dello Sviluppo presso l’Università “Sapienza” di Roma.
–        Cosimo Marco Scarcelli – Ricercatore in Sociologia dei processi culturali e comunicativi presso l’Università IUSVE di Venezia.
Target
–        Professionisti dell’infanzia (assistenti sociali, pediatri, psicologi ed educatori abilitati). Il seminario è aperto anche a docenti e genitori.

Per l’iscrizione al Seminario cliccare al seguente link e andare su REGISTRATI: http://seminarisic.webiac.it/

Nota Bene: La partecipazione al seminario è gratuita e prevede per gli/le assistenti sociali il riconoscimento da parte del Consiglio Nazionale Ordine Assistenti Sociali di 2 Crediti Formativi Professionali (CFP).
I POSTI SONO LIMITATI. Le prenotazioni verranno accettate solo fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Le informazioni sull’intero percorso seminariale sono disponibili al seguente link: http://www.generazioniconnesse.it/site/it/i-seminari/

Vai al sito

Data pubblicazione: 25 gennaio 2018

 

Leggi gli altri comunicati »