Sarà un Natale all’insegna dell’E-Commerce ma con tanti rischi per i consumatori – questa la previsione del Movimento Difesa del Cittadino sulle spese natalizie che vedranno i consumatori italiani dedicarsi allo shopping anche on line.

Come sottolineato dal Presidente Nazionale dell’Associazione Francesco Luongo l’E-Commerce B2c in Italia continua a crescere (+18%) anche nel 2016 e sfiora i 20 miliardi di euro mentre nel 2015 più di 11milioni di persone nel nostro Paese hanno effettuato almeno un acquisto al mese su Internet, per una spesa media di 89 euro per volta. Negli USA le vendite del Cyber Monday (quest’anno 28 Novembre)  hanno fruttato ben 3.45 miliardi di dollari con un incremento del 12,2 % rispetto al 2015.Ma i rischi non mancano, nonostante l’implementazione di sistemi di sicurezza sempre più sofisticati il pericolo di truffe resta in agguato. L’associazione ha deciso di ricordare ai consumatori il decalogo per l’acquisto on line con consigli utili come l’assicurarsi di avere il sistema operativo del proprio PC o smartphone aggiornato, che il sito di e-commerce sia sicuro quanto alle modalità di accesso e inserimento dei dati di pagamento oppure di attivare l’alert via sms o e-mail per l’uso della carta di credito o il bancomat anche per acquisti al disotto dei 50 euro.  Sarà necessario anche avere sul proprio PC un buon antivirus ed evitare di inserire nei siti di e-commerce informazioni ulteriori rispetto al nome, cognome, e-mail telefono ed indirizzo di consegna diffidando dai siti che richiedono ulteriori informazioni non connesse all’acquisto. Ancora -sottolinea MDC- assicurarsi che la rete domestica in wifi sia protetta con una password al pari dei propri account sui siti di e-commerce, nel caso usando un programma gratuito di portachiavi virtuale. Infine evitare di cliccare link sconosciuti o banner pubblicitari di sconti e coupons che compaiano su siti non familiari all’utente ed in caso di problemi rivolgersi agli sportelli dell’associazione o attraverso la sezione e-commerce del sito nazionale www.difesadelcittadino.

Data pubblicazione: 14 dicembre 2016

 

Leggi gli altri comunicati »