In questi giorni che precedono le festività pasquali si intensificano i controlli nel settore agroalimentare in particolare per quei prodotti che richiamano il “Made in Italy”. Mentre il Corpo Forestale fa sapere che sta svolgendo un’intensa attività di controlli nel settore agroalimentare presso la grande distribuzione, è di oggi la notizia del sequestro di 7 mila chilogrammi di prodotti alimentari da parte dei NAC, Nuclei Antifrodi Carabinieri del Comando Carabinieri Politiche Agricole e Alimentari, nell’ambito dell’operazione Pasqua Sicura.

In particolare i Nuclei Antifrodi Carabinieri di Roma, Parma e Salerno hanno effettuato controlli su tutto il territorio nazionale verificando l’osservanza della normativa nazionale ed europea a tutela della qualità alimentare presso 40 imprese agricole, punti vendita della grande distribuzione organizzata, nei principali centri commerciali e nei mercati generali. I sequestri hanno riguardato oltre 7.000 kg prodotti tra cui paste, come ravioli, tortelloni, fiocchetti, etc., e salumi, prodotti che vengono maggiormente commercializzati nel periodo pasquale.

In questo ambito i controlli sulla tracciabilità ed etichettatura hanno consentito di sottoporre a sequestro in provincia di Roma e Latina numerose confezioni di paste fresche ripiene che evocavano in etichetta prodotti a denominazione d’origine come Grana Padano, Parmigiano Reggiano, Gorgonzola o Mozzarella di Bufala senza le previste autorizzazioni da parte dei rispettivi Consorzi di Tutela.

A cura di Silvia Biasotto

Data pubblicazione: 28 marzo 2012