PROGETTO
TI ASSICURO: IO NON RISCHIO
CONSIGLI UTILI SU COME DIFENDERE DA EVENTI CATASTROFALI LA PROPRIA CASA E LA FAMIGLIA GRAZIE ALLO STRUMENTO ASSICURATIVO

L’Italia è un paese molto esposto alle calamità naturali. Dai dati elaborati da ANIA, infatti, risulta che il 35% delle abitazioni è situato nelle zone 1 e 2 a più alta pericolosità sismica e questa percentuale sale a quasi il 55% quando si considera il rischio alluvionale. Nel complesso il 78% delle abitazioni è esposto ad un rischio alto o medio alto tra terremoto e alluvione. In particolare sei dei dieci più costosi terremoti verificatisi in Europa nel periodo 1970-2016 sono avvenuti nella penisola .

L’ultimo in ordine di tempo, quello che ha colpito le regioni del Centro Italia nel corso del 2016 e nei primi mesi del
2017, ha causato danni per oltre 23,5 miliardi di euro, di cui 12,9 miliardi si riferiscono a danni ad edifici privati (fonte :Dipartimento della Protezione civile).
Nei cittadini esiste purtroppo la falsa convinzione di un obbligo di risarcimento pubblico nel caso di eventi catastrofali che coinvolgano la propria abitazione ed evitano del tutto di prendere in considerazione soluzioni di tipo assicurativo che con più efficienza e rapidità potrebbero compensare i danni subiti da terremoti o alluvioni fenomeni sempre più diffusi nel Paese.
In conclusione solo una casa su 40 in Italia è coperta da una polizza assicurativa contro i rischi di catastrofi naturali, il terremoto, un’alluvione o entrambi.
Obiettivo generale del progetto è quello di  proseguire nel percorso, già avviato nell’ambito del Forum ANIA Consumatori, in materia di cultura assicurativa a vantaggio della generalità dei consumatori implementando strumenti educativi e divulgativi utili alla salvaguardia del patrimonio e della salute dei cittadini.

I principali obiettivi del progetto sono quelli di sviluppare una maggiore consapevolezza nei consumatori circa la prevenzione dei rischi catastrofali e l’utilità degli strumenti assicurativi connessi riducendo così i costi eventuali dei danni a carico dello Stato e dunque della generalità dei cittadini, sensibilizzare le istituzioni a promuovere la prevenzione e l’abbattimento dei costi connessi agli eventi catrastrofali agevolando il ricorso alle assicurazioni.

Data pubblicazione: 22 ottobre 2018

 

Leggi gli altri comunicati »