Il Giudice di Pace di Modena ha stabilito, in seguito ad accertamenti e testimonianze, che i danni subiti dalla sedia a rotelle di un passeggero in vacanza si sono verificati durante l’imbarco o nel successivo trasferimento dal luogo di partenza e ha per questo condannato al risarcimento complessivo di € 2260,48 le compagnie coinvolte.Durante una crociera del luglio 2008 “Costa Mediterranea – Le terre dei Vichinghi”, da Malpensa a Copenaghen, il cittadino ha infatti subito gravi danni alla carrozzina elettrica che ne hanno inevitabilmente compromesso la vacanza. Per questo si è rivolto al Movimento Difesa del Cittadino per avere assistenza.
Non essendo possibile valutare precisamente la responsabilità dell’una o dell’altra compagnia, il Giudice ha condannato in egual misura Air Italy S.p.a., ATA Handling, la società addetta ai servizi bagagli aeroportuali, e Costa Crociere al risarcimento non solo dei danni alla sedia a rotelle, che vanno quantificati in € 1260,48, ma anche dei danni da , di € 1000,00.

“Ogni anno sono tantissimi i casi di vacanze rovinate, – dichiara Gianni Ricciuti, responsabile del Dipartimento Turismo del Movimento Difesa del Cittadino (MDC) – per disservizi o altri problemi, questa sentenza rappresenta una vittoria per il cittadino che non ha potuto usufruire della propria carrozzina al 100% e quindi non ha potuto godere pienamente della vacanza. Il risarcimento ci sembra il minimo visti i disagi, anche morali, che il nostro assistito ha dovuto subire per l’impossibilità di muoversi liberamente”.

Data pubblicazione: 27 settembre 2012

 

Leggi gli altri comunicati »