Il progetto LIBERIAMOCI – Prevenzione e contrasto dell’usura e del sovraindebitamento è finanziato dalla Regione Campania con risorse statali del Ministero del lavoro e delle Politiche sociali ai sensi degli artt. 72 e 73 del D.Lgs. 117/2017 – Codice del Terzo Settore – e viene realizzato da MDC in partenariato con SOS Impresa Rete per la Legalità Campania. Si tratta di un’iniziativa educativa, informativa e di counseling psicologico e legale, finalizzata al contrasto dell’usura e alla prevenzione dei fenomeni di sovraindebitamento ad essa correlati.

Contrastare il fenomeno dell’usura e farlo attraverso l’operato del Terzo Settore è indispensabile per supportare le vittime e/o potenziali vittime attraverso un percorso legale e di consulenza psicologica, portandole a reagire e a denunciare le vessazioni. Settore particolarmente a rischio, specie a seguito della crisi COVID-19 è quello delle imprese, in cerca di liquidità per adempiere alle scadenze fiscali e che a causa del blocco dell’attività produttiva rischia di trovare nel mercato creditizio illegale l’unica fonte di sopravvivenza.

Manca troppo spesso l’informazione verso tutti quegli strumenti garantiti dallo Stato (Legge 3/2012 “Legge salva suicidi” in caso di sovraindebitamento e il D.P.R 455/1999, modificato dalla Legge 10/2011 in caso di usura). L’intervento si sviluppa dunque attraverso l’attivazione di una rete informativa e di supporto alla persona capillarizzata sull’intero territorio regionale e la realizzazione di una campagna di sensibilizzazione destinata alla popolazione, che verrà informata sui rischi e sui servizi di sostegno alle vittime e/o potenziali vittime di usura e/o sovraindebitamento. Particolare attenzione sarà dedicata agli incontri per la cittadinanza per prevenire e contrastare l’insorgenza del fenomeno nei più giovani, consapevoli che l’emergenza sociale interessa tutte le fasce di età della popolazione, in particolar modo quelle più vulnerabili e a rischio di marginalità sociale.

Obiettivi del progetto dunque sono:

fornire ai cittadini consumatori/utenti in difficoltà una informazione facile e accessibile;

sensibilizzare soprattutto le categorie più deboli economicamente (pensionati, giovani, lavoratori precari) utilizzando i più innovativi e diffusi strumenti digitali;

creare dei punti di riferimento informativo e di consulenza per eventuali dubbi, chiarimenti e analisi di casi specifici presso le sedi territoriali delle associazioni partner del progetto;

incentivare una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, un’occupazione piena e produttiva ed un lavoro dignitoso per tutti;

ridurre le ineguaglianze.

Il progetto interessa l’intera area regionale, coprendo le 5 province della Regione Campania, grazie alla presenza capillare sul territorio delle sedi operative coinvolte. Le località interessate dal progetto sono:

– Provincia di Napoli: Comune di Napoli; Comune di S. Giorgio a Cremano

– Provincia di Salerno: Comune di Salerno

– Provincia di Avellino: Comune di Avellino

– Provincia di Caserta: Comune di Caserta

– Provincia di Benevento: Comune di Benevento

Presso gli sportelli attivati, si effettua supporto legale e psicologico per problemi di indebitamento e usura, L’attività sarà realizzata in tre fasi:

1. assessment, ovvero un incontro valutativo per analizzare la singola problematica;

2. terapia, individuale o di gruppo, basata sull’analisi dei risultati della fase valutativa;

3. restituzione, incontro individuale per momento di riflessione e valutazione finale.

Per poter raggiungere il maggior numero possibile di individui verrà diffusa una Campagna di sensibilizzazione e comunicazione sui rischi connessi all’usura e al sovraindebitamento.